In centinaia da tutta la Romagna a Ravenna per le aste "all'americana"

Già alle 9 i cancelli della struttura di via Fabbri erano stati presi d'assalto da chi sperava di trovare grandi affari, ma anche solo da tanti curiosi.

Centinaia di persone da tutta la Romagna (ma anche da fuori, come Roma o le Marche) si sono ritrovate martedì mattina all'Inbox Self Storage di Ravenna, a Fornace Zarattini, per le aste “all'americana”. Già alle 9 i cancelli della struttura di via Fabbri erano stati presi d'assalto da chi sperava di trovare grandi affari, ma anche solo da tanti curiosi. “Non ci aspettavamo tanta gente” è il commento pienamente soddisfatto degli organizzatori, che non escludono nuove iniziative del genere in futuro.

Alla presenza di funzionari dell'Istituto Vendite Giudiziarie, i partecipanti si sono piazzati davanti ai box, aperti uno alla volta, per dare una rapida occhiata all'interno e poi fare la propria offerta, partendo da una base d'asta. Tra gli oggetti “scoperti” alzando le saracinesche televisori, strumenti da lavoro, materassi, mobili, stereo.

I box in questione erano quelli lasciati dagli affittuari: una volta che i clienti lasciano gli spazi presi in affitto, secondo clausola contrattuale devono recuperare gli oggetti depositati entro una certa scadenza, o questi vanno all'asta o in discarica. Da qui l'iniziativa di Inbox Self Storage.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento