Trovati due etti e mezzo di marijuana: arrestati pusher e fornitore

Il giudice ha imposto a entrambi l’obbligo di presentazione quotidiana in un Ufficio di Polizia, in attesa della prossima udienza.

Due arresti e il sequestro di oltre 2 etti di marijuana. E' l'esito di un'operazione antidroga condotta dai Carabinieri di Via Alberoni conclusasi domenica sera. L'attività ha avuto inizio quando i militari hanno intercettato un giovane studente di origine polacca, ritenendolo presunto spacciatore in un parco pubblico del centro. Gli investigatori dopo aver seguito ed assistito a dei movimenti sospetti nei pressi della sua abitazione hanno deciso di farvi irruzione; qui hanno rinvenuto 43 grammi di marijuana oltre a materiale per confezionare le dosi, conferma della destinazione della sostanza.

Da qui grazie ad una rapidissima attività d’indagine gli operatori sono riusciti a risalire al fornitore dello straniero, un giovane italiano residente nel forese ravennate: la conseguente visita a casa consentiva di trovare altre 250 grammi della medesima sostanza oltre al materiale per frazionare e confezionare le dosi. La sostanza è stata sequestrata mentre i ragazzi sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Lunedì al termine del processo direttissimo, con la convalida e la richiesta termini a difesa, il giudice ha imposto a entrambi l’obbligo di presentazione quotidiana in un Ufficio di Polizia, in attesa della prossima udienza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento