rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Ausl Romagna vince il premio nazionale sulle buone pratiche nelle gare d’appalto

Nell’ambito della 17esima Giornata nazionale sull’incontinenza, l’Azienda USL della Romagna ha vinto la seconda edizione del premio nazionale sulle “Buone Pratiche” nelle gare d’appalto del settore

Nell’ambito della 17esima Giornata nazionale sull’incontinenza, che si è svolta martedì 28 giugno presso la sede del Ministero della Salute, l’Azienda USL della Romagna ha vinto la seconda edizione del premio nazionale sulle “Buone Pratiche” nelle gare d’appalto del settore. Promosso dalle Associazioni dei pazienti quali FINCOPP, WFIPP, FAVO, AISTOM, FAIP, ASBI, AIMAR, FISH, Associazione Palinuro, SIMITU e AILAR, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Charitas Sapientia-SIFO, FARE (Federazione delle Associazioni Regionali degli Economie Provveditori della Sanità) e Confindustria, il premio nasce dalla considerazione che i dispositivi medici monouso sono di vitale importanza per le persone che li utilizzano e che l’interazione tra Istituzioni e Associazioni pazienti rappresenta l’arma vincente per sviluppare buone pratiche in materia di gare d’appalto.

Nello specifico, l’Azienda sanitaria romagnola è giunta al primo posto in Italia, a pari merito con ATS Sardegna, nella Categoria “Stomia”. Hanno ritirato il premio, a nome di tutti i professionisti dell’Azienda che a vario titolo hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato , il RUP dottoressa Emanuela Pozzi dell’Unità Operativa Programmazione e Acquisti di Beni e Servizi e la dottoressa Francesca Tomasi dell’Unità Operativa HomeCare e Tecnologie Domiciliari.

drssa Pozzi e drssa Tomasi ritirano premio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl Romagna vince il premio nazionale sulle buone pratiche nelle gare d’appalto

RavennaToday è in caricamento