Cronaca Centro / Via Giovanni Pascoli

"Auto e furgoni troppo veloci in pieno centro, sembra un autodromo"

A tornare sul problema è il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi, che ha presentato un'interrogazione sull’"abnorme traffico automobilistico, comprendente furgoni anche di grandi dimensioni"

"Per 12 anni Lista per Ravenna ha insistito, con una serie di interrogazioni e istanze al sindaco, infine con un esposto alla Procura, a chiedere che la viabilità di via Giovanni Pascoli fosse sistemata e riorganizzata. L’estate scorsa, il rifacimento della disastrata pavimentazione stradale è stato finalmente effettuato, con buoni risultati, sia in via Pascoli che nella successiva via Oriani - spiega il capogruppo Alvaro Ancisi - Ai lati della carreggiata sono state realizzate a raso due fasce pedonali protette: fino a prima, quando i residenti di via Pascoli uscivano di casa, rischiavano di essere travolti dalle auto che, scendendo a folle velocità da via Renato Serra, avendo anche lo spazio per superarsi, radevano i portoni. La direzione della maggior parte delle auto è verso viale Santi Baldini, svoltando da via Pascoli in via Cerchio (che è anche più stretta) e poi in via di Roma. In questa zona restano però notevoli criticità: sia in via Cerchio che in buona parte di via Oriani il marciapiede è pressoché inesistente, nonostante vi transitino numerosi pedoni, in larga parte turisti che si spostano tra le varie aree monumentali. Ma il problema maggiore, che grava su tutta la zona, è l’abnorme traffico automobilistico, comprendente furgoni anche di grandi dimensioni, con il conseguente inquinamento atmosferico e acustico. La situazione non è cambiata rispetto a come la descrivemmo nell’esposto alla Procura dell’aprile 2016: “Il traffico è insostenibile, causa l’utilizzo improprio di questa arteria come unica scorciatoia, da tutto il sud-ovest della città e dal relativo entroterra, verso la zona della stazione ferroviaria, e di lì come attraversamento della città in direzione nord, verso la zona del quartiere Darsena sull’asse di via Trieste e verso Marina di Ravenna e i lidi nord. Le caratteristiche della strada, rettilinea e in discesa, favoriscono velocità da autodromo cittadino dei veicoli motorizzati, incuranti dell’incontrollato limite di 30 km/h, producendo qualità dell’aria da camera a gas e audizioni sonore da concerto rock”. Rilevazioni effettuate dal Comune per tre giornate dimostrarono che il totale giornaliero dei veicoli oscillava tra 5.964 e 6.247". 

"Veniamo ora informati che un gruppo di residenti sta valutando di commissionare nuovi accertamenti, allo scopo di documentare il livello insostenibile dell’inquinamento e ricorrere poi alla Magistratura - prosegue il consigliere d'opposizione presentando un'interrogazione al sindaco in cui si chiede se e come la giunta comunale intenda procedere - Gravi situazioni ammorbanti possono infatti configurare, se non rimossi con adeguati provvedimenti amministrativi, i reati di omissione di atti di ufficio e di emissioni atte ad offendere la salute di una pluralità di persone. Era il 2005 quando Lista per Ravenna propose per la prima volta, ripetendosi in seguito ciclicamente, di rimuovere da via Pascoli la condizione di tangenziale, consentendo ai veicoli provenienti da via Renato Serra di immettersi in viale Santi Baldini tramite una rotatoria all’incrocio con via Cesarea e via Destra Canale Molinetto. Lo stesso risultato potrebbe ottenersi vietando, esclusi i residenti, di svoltare da via Pascoli in via Cerchio e da via Oriani in via Guaccimanni. Né vanno escluse altre soluzioni, se queste non vanno bene. Ovvio che occorrono studi per valutare gli effetti e stabilire le modalità di qualsiasi revisione dell’assetto circolatorio. Il Comune ha tutte le risorse professionali per valutare il rimedio adeguato. Ma non si può ammettere che non sappia cavare un ragno da un buco, tale essendo la dimensione del problema. Noi, per esempio, stiamo aspettando da 12 anni che ci venga tecnicamente dimostrato, come promesso fin da allora, perché la rotatoria per andare da via Serra in viale Santi Baldini non s’ha da fare. Solo allora ce ne faremmo una ragione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Auto e furgoni troppo veloci in pieno centro, sembra un autodromo"

RavennaToday è in caricamento