Auto ibrida? Per tre anni non paghi il bollo: come fare domanda

La crescita delle immatricolazioni di questi veicoli è stata costante negli anni, passando dalle quasi 2800 macchine del 2015 alle oltre 7000 del 2017

Un sostegno regionale diretto a chi sceglie un mezzo di trasporto amico dell’ambiente: fino a 191 euro (pari al costo del bollo medio) ogni anno, per tre anni, agli acquirenti di un’auto ibrida. L’incentivo, che sarà accreditato direttamente dopo una registrazione web, è riservato ai residenti in Emilia-Romagna che acquisteranno un’auto ibrida nel 2018 (di prima immatricolazione) e alle 7mila persone che l’hanno già fatto nel corso del 2017.

“Se fino a qualche anno fa le auto ibride o quelle elettriche potevano essere considerate una scelta bizzarra, di nicchia, ormai non è più così – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della commissione ‘Territorio Ambiente e Mobilità’ dell’Assemblea legislativa –. La crescita delle immatricolazioni di questi veicoli è stata costante negli anni, passando dalle quasi 2800 macchine del 2015 alle oltre 7000 del 2017. Un trend importante e da sostenere, per contare su nuovi alleati nella lotta quotidiana alle polveri sottili e all’inquinamento in genere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come ottenere gli incentivi per le nuove auto ibride

Già nel 2016 la Regione aveva esentato dal bollo per tre anni le auto ibride immatricolate in quell’anno, mentre nel 2017 non era stato possibile replicare la misura ‘recuperata’ ora retroattivamente per decisione della Giunta. Per accedere ai benefici, i possessori dei mezzi dovranno registrarsi in un portale regionale (di prossima attivazione) inserendo i propri dati, quelli dell’auto ibrida e le coordinate bancarie. La cifra dovuta sarà accreditata ogni anno, a patto naturalmente di essere in regola con il pagamento del bollo. Per chi ha comprato l’auto nel 2018 la richiesta sarà possibile a partire dal mese di aprile, mentre chi ha effettuato l’acquisto nel 2017 dovrà attendere il mese di luglio (dopo la manovra di assestamento del bilancio regionale). Gli incentivi per le vetture ibride si affiancano a quelli nazionali per l’acquisto delle auto elettriche, esentate dal pagamento del bollo per 5 anni. Auto che possono già contare su 150 colonnine di ricarica interoperabili, mentre altre 30 sono in corso di installazione. Un investimento, quello della Regione sull’elettrico, da 2,4 milioni di euro per l’acquisto di 103 veicoli per la pubblica amministrazione. Si stanno inoltre stringendo accordi con i Comuni sulle regole di accesso ai centri storici e i parcheggi gratuiti per le auto elettriche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento