menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raid vandalico contro l'auto di un'infermiera. Cna si offre di riparare gratis il danno

Afferma il sindaco De Pascale: "Voglio ringraziarli di cuore per questo bel gesto che in questa contingenza ha un valore ancora più importante"

Qualche giorno fa un'infermiera di Malattie infettive dell'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna ha subìto un atto vandalico al finestrino della sua auto nel parcheggio dell'ospedale. "Il fatto è già molto grave in sé, ma lo è ancora di più se a subirlo è una delle persone che in questo momento sono in prima linea e lottano per tutti noi in questa difficile battaglia contro il virus - afferma il sindaco Michele De Pascale, che ha comunicato la notizia sui social -. La Cna si è offerta di farsi carico della riparazione del finestrino rotto e voglio ringraziarli di cuore per questo bel gesto che in questa contingenza ha un valore ancora più importante".

Un episodio simile è avvenuto alcune settimane fa anche a Rimini. Nell'occasione vennero prese di mira decine e decine di auto d'infermieri, medici e oss posteggiate nei parcheggi riservati al personale sanitario del nosocomio "Infermi", spaccando finestrini, specchietti e rigando in diversi casi anche la carrozzeria. Per il sindacato Cisl Fp Romagna e per alcuni medici si era tratta di un'azione mirata, un raid "rivolto unicamente a colpire il personale sanitario". I soci del consorzio Carrozzieri di Rimini e San Marino si sono offerti di riparare gratuitamente i veicoli, raccogliendo l'applauso del governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento