Gli autovelox della San Vitale saranno "spodestati" da due nuove rotonde

In pratica nel tratto della San Vitale, dalla rotonda di Godo a quella che insiste prima della città di Russi con diramazioni dirette a Faenza, Bagnacavallo e Piangipane, sorgeranno altre due rotonde

I due autovelox installati il 16 luglio scorso sulla strada provinciale San Vitale fra Russi e Ravenna in entrambe le direzioni saranno ‘spodestati’ dall’arrivo di due nuove rotonde. Chiarisce il consigliere provinciale dell'Udc, Gianfranco Spadoni: "In pratica nel tratto della San Vitale, dalla rotonda di Godo a quella che insiste prima della città di Russi con diramazioni dirette a Faenza, Bagnacavallo e Piangipane, ne sorgeranno altre due: ben quattro rotatorie in poco meno di dieci chilometri".

"Nello specifico - continua Spadoni - è prevista una nuova rotatoria in corrispondenza dell’intersezione della San Vitale e il prolungamento della via Maestri del lavoro in zona Monaldina, per opera del Comune di Russi per una spesa di 300mila euro, e una seconda nella stessa san Vitale con l’intersecazione con la via Sentierone sempre nello stesso comune impegnato pure per quest’ultimo lavoro con 150mila euro oltre a 50mila euro assicurati dalla Provincia".

Osserva Spadoni: "Certamente con tali lavori si risolveranno i pericoli derivati dagli attraversamenti a raso ponendo in sicurezza un tratto di strada pericoloso soprattutto per il numero di veicoli in transito giornaliero e per  l’elevata velocità degli stessi, ma l’ente provinciale, suo malgrado, dovrà rinunciare a un consistente  “tesoretto.” Una cospicua voce di entrata con un ammontare pari a ben 4.703.436,25 euro, corrispondente a un aumento percentuale del 1.457% rispetto all’anno precedente, tra le voci extra tributarie del bilancio".

"Una sorta di ‘extra gettito’ per le proprie finanze, scoperto troppo tardi, se si considera il fine corsa di questi enti di secondo grado - chiosa l'esponente dell'Udc -. C’è inoltre da rilevare come la programmazione da parte  dell’ente sia stata come minimo un po’improvvisata, visti i vari interventi uno a ridosso dell’altro. Sono trascorsi  solo dieci mesi, infatti, dall’installazione dei due autovelox, e ora le stesse apparecchiature per il rilevamento della velocità saranno collocate da altre parti (esiste un elenco di punti critici individuati dalla Provincia e approvati dalla Prefettura) potendo contare, appunto,  sul rallentamento della viabilità grazie agli interventi in questione. Fra gli ultimissimi atti della Provincia, tra l’altro, oltre a quelli descritti, saranno realizzate altre rotatorie sul territorio provinciale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude Spadoni: "Nel Comune di Cotignola, ne sorgeranno una in corrispondenza dell’intersezione fra la Provinciale 95 e la Provinciale 19 Pilastrino S.Francesco e una seconda fra la Provinciale 7 S.Silvestro Felisio e la Provinciale 31 Madonna di Genova, mentre nel Comune di S.Agata un’altra rotonda sarà realizzata nell’intersezione fra la Provinciale 253 R S.Vitale e la Provinciale 13 Bastia. Nel Comune di Massa Lombarda, analogo intervento sarà realizzato  fra la Provinciale 253 R San Vitale e due strade comunali, via Vittorio Veneto e via della Resistenza; infine, anche la città di Alfonsine  sarà dotata di una rotonda sulla Sp 15 fra la Reale e via Mazzini nel centro abitato".       
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento