menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avevano allestito l'abitazione nei lidi a "supermarket" della droga: arrestati due pusher

I due uomini, appena trasferitisi nella frazione, risultavano ufficialmente disoccupati ma con precedenti di polizia in materia di stupefacenti

I Carabinieri della compagnia di Ravenna, nella mattinata di domenica, hanno tratto in arresto due ravennati di 44 e 34 anni che in casa avevano allestito una fiorente attività di spaccio di stupefacente.

In particolare i Carabinieri di Lido Adriano avevano raccolto informazioni che conducevano presso l’abitazione di due uomini, appena trasferitisi nella frazione, ufficialmente disoccupati ma con precedenti di polizia in materia di stupefacenti, probabilmente secondo gli inquirenti dediti ad attività illecite. Il via-vai di giovani presso quella casa rappresentava una conferma di quanto appreso.

Alle prime ore dell’alba di domenica, i militari hanno deciso di fare irruzione nell'appartamento. Già dall’ingresso i militari hanno percepito un forte odore di stupefacente e in varie camere hanno rinvenuto diverse quantità e qualità di droga. In conclusione sono stati sequestrati 588 grammi di marijuana, 50 grammi di cocaina, 11 grammi di hashish, 20 pasticche di ecstasy, il kit per frazionare, confezionare e pesare le dosi nonché più di 2.200 euro ritenuti provento di spaccio.

Visti tutti gli elementi raccolti, i due sono stati dichiarati in stato di arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente. Condotti in carcere, nella mattinata di martedì il Giudice del Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto e imposto al più giovane la custodia cautelare in carcere, mentre all’altro l’obbligo di dimora in attesa della prossima udienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento