menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avevano costruito pontili e capanni abusivi in zona protetta: sequestro e maxi multa

Sono state contestate multe per scarichi domestici non autorizzati e occupazione di aree demaniali senza concessione

I Finanzieri della Sezione Operativa Navale di Marina di Ravenna, nell’ambito di specifici servizi in materia demaniale e ambientale, hanno sequestrato a Lido di Dante, in prossimità dell’argine della foce di Fiumi Uniti, due aree ampie complessivamente 800 metri quadri ove erano presenti diversi capanni e strutture amovibili risultate completamente abusive.

Il sito controllato, posto nell’alveo del fiume e in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, era stato occupato con la realizzazione di pontili, capanni utilizzati per il ricovero di attrezzature da pesca, container, roulotte e recinzioni metalliche, tutti privi delle previste autorizzazioni edilizie e ambientali. I militari, pertanto, hanno denunciato all’ Autorità Giudiziaria tre soggetti, proprietari delle suddette strutture, in quanto responsabili della realizzazione di opere in assenza di permesso di costruire e della prevista autorizzazione paesaggistica. A loro carico sono state inoltre contestate violazioni amministrative per un importo di circa 10mila euro, per scarichi domestici non autorizzati e occupazione di aree demaniali senza concessione con opere che hanno alterato lo stato dei luoghi con pregiudizio del regime idraulico.

L’attività operativa è stata condotta con il supporto di funzionari e tecnici della sezione di Ravenna dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile, dell’Arpae, dell'Ausl e del Comune di Ravenna. Gli elementi raccolti saranno valutati anche al fine di verificare successivamente e approfondire eventuali ulteriori risvolti di natura economico-finanziaria, con particolare riferimento ai tributi locali e demaniali. L’operazione di servizio si colloca nell’ambito delle più ampie attività di controllo economico del territorio, coordinate dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Rimini, rivolte trasversalmente anche alla tutela del demanio e dell’ambiente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento