Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Aviaria, iniziano gli abbattimenti: nel mirino 81mila polli nel ravennate

Sono iniziati gli abbattimenti previsti dal piano di depopolamento del pollame in Emilia-Romagna, approvato dal ministero della Salute (Dipartimento sanità pubblica veterinaria), con l’obiettivo di ridurre il rischio di diffusione del virus H7N7

Sono iniziati gli abbattimenti previsti dal piano di depopolamento del pollame in Emilia-Romagna, approvato dal ministero della Salute (Dipartimento sanità pubblica veterinaria), con l’obiettivo di ridurre il rischio di diffusione del virus H7N7 e contenere i danni conseguenti all’epidemia. Il pollame delle aziende avicole individuate nel piano viene abbattuto e distrutto secondo precise modalità e prescrizioni e sulla base delle raccomandazioni dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie (sede del Centro di referenza per l’influenza aviaria). Ai proprietari del pollame e dei volatili abbattuti spettano gli indennizzi previsti dalla legge.

Circa 143mila gli animali (143.400, per l’esattezza) inclusi nel piano, così ripartiti: 62.400 polli da carne a Imola, 15.500 capi di pollame da svezzamento a Bagnara di Romagna, 32.500 polli da carne e altri 25.000 in due differenti aziende di Massa Lombarda, 8.000 faraone riproduttori sempre a Massa Lombarda. Si stima che per concludere gli abbattimenti  siano necessari 4-5 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aviaria, iniziano gli abbattimenti: nel mirino 81mila polli nel ravennate

RavennaToday è in caricamento