Babysitter in vacanza "quanto mi costi": Marina di Ravenna tra le tariffe più care d'Italia

La riviera adriatica è storicamente una delle mete preferite dalle famiglie con bambini, e sono sempre più le famiglie che necessitano di una babysitter anche durante il periodo estivo

La riviera adriatica è storicamente una delle mete preferite dalle famiglie con bambini. Secondo le indagini svolte da Sitly, piattaforma specializzata nella ricerca di babysitter online, sono sempre più le famiglie che necessitano di una babysitter anche durante il periodo estivo, o perché i genitori lavorano e i nonni accettano di portare i bambini al mare ma appoggiandosi a una babysitter, o perché sono i genitori stessi a ritagliarsi qualche momento di vacanza affidando i pargoli alle attenzioni di una babysitter, almeno in certe fasce orarie.

In Italia

Ma quali sono le tariffe per babysitter nelle località di villeggiatura più frequentate d’Italia? Bibione è in testa alla classifica: 12 euro l’ora. Considerando che, per l’anno 2019, la tariffa media delle babysitter italiane è risultata di 8,06 euro (contro il 7,70 euro rilevato nel 2017), la cifra lungo il resto della riviera si avvicina invece alla media nazionale. Numana nelle Marche (8,33 euro), Riccione (8,24 euro), Igea Marina (8,37 euro), Lignano Sabbiadoro (8,80 euro). Leggermente più cara la nostra Marina di Ravenna, dove la richiesta è di quasi 11 euro. Il costo si abbassa spostandosi verso sud Roseto degli Abruzzi 7,06 euro l’ora; Polignano anche 6,43 euro (ma Gallipoli 7,42 euro). Andando alle ricerca delle zone meno care individuiamo due località: Lido Riccio, in provincia di Chieti, dove le babysitter chiedono 5 euro all’ora e Venetico Marina, in provincia di Messina, 4 euro all’ora. E per chi resta in città? Non tutte le famiglie vanno in vacanza: anzi, secondo le previsioni, gli italiani tenderanno a muoversi meno e per una minor durata. Sitly ha evidenziato i costi delle babysitter anche nelle maggiori città italiane. Bari 6.53 euro, Bologna 7.00, Firenze 8.34, Genova 9.33, Milano 8.33, Napoli 7.26, Roma 8.41, Torino 7.00, Venezia 8.50 e Cagliari 7.64. Interessante notare come, rispetto alla medesima ricerca svoltasi 2 anni fa, Milano e Roma perdono il loro primato: la tariffa oraria resta invariata ma i due capoluoghi sono stati superati, e anche di molto, da Genova, con 9,33 euro l’ora (nel 2016 era 8,38 euro). Bari il capoluogo meno caro (6,53 euro) ma anche i genitori torinesi e bolognesi possono considerarsi fortunati, con solo 7 euro l’ora.

tariffa oraria babysitter nelle principali città italiane estate 2019-2

In Europa

Sempre a seguito della rilevazione fatta su 9 Paesi del mondo, Sitly ha divulgato la media nazionale del costo delle babysitter anche nelle altre nazioni del gruppo. L’Italia si colloca in posizione intermedia con 8,06 euro come tariffa oraria. In testa alla classifica c’è la Danimarca, 15,91 euro, seguita dalla Norvegia, 10,21 euro. La Spagna si allinea al Bel Paese con 8,20 euro, mentre in Olanda il costo medio è di 7,40 euro e in Belgio 7,99 euro. Le babysitter svizzere, a sorpresa, sono più economiche (7,18 euro). La nazione più conveniente è la Finlandia, con 6,03 euro.

tariffa media oraria babysitter in Europa estate 2019-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento