Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Bagnacavallo

"Più per Bagnacavallo": aperte le adesioni ai laboratori di discussione partecipata

I cittadini saranno chiamati a scrivere assieme la Carta dei beni comuni per fissare i principi di una gestione condivisa del patrimonio materiale e immateriale

Sono aperte le adesioni ai laboratori di discussione partecipata che prenderanno il via martedì 24 gennaio alle 20.30 nella sala didattica del Museo Civico delle Cappuccine nell'ambito del progetto Più per Bagnacavallo. I cittadini saranno chiamati a scrivere assieme la Carta dei beni comuni per fissare i principi di una gestione condivisa del patrimonio materiale e immateriale. Confrontandosi potranno inoltre conoscere le iniziative di cura del territorio già presenti, valorizzare l'attività di associazioni, gruppi di cittadini e singole persone impegnate nella cura dei beni comuni e iniziare a riflettere su proposte di patti di collaborazione da avanzare all'amministrazione.

Un secondo incontro di laboratorio è già fissato per martedì 7 febbraio. Saranno poi i partecipanti a decidere assieme se ritrovarsi ancora. La Carta dei beni comuni farà parte del documento finale del percorso partecipato Più per Bagnacavallo, che sarà consegnato al Consiglio comunale. Per partecipare ai laboratori e ricevere informazioni sul percorso è possibile compilare la scheda di adesione scaricabile dal sito www.piuperbagnacavallo.it. Avviato a ottobre, il progetto ha già coinvolto all’inizio di dicembre associazioni e cittadini in un seminario di presentazione di alcuni esempi di gestione condivisa dei beni comuni a Bologna e Ferrara. Un incontro di presentazione è stato inoltre promosso il 9 gennaio a Villanova. Più per Bagnacavallo è realizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna nell'ambito del bando 2016 della legge regionale 3/2010. La sala didattica del Museo è in via Vittorio Veneto 1/a a Bagnacavallo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più per Bagnacavallo": aperte le adesioni ai laboratori di discussione partecipata

RavennaToday è in caricamento