rotate-mobile
Sabato, 20 Agosto 2022
Cronaca Bagnacavallo

Pupù dei cani nei parchi e per strada: a Bagnacavallo i cartelli contro i maleducati

La campagna è stata costruita in parallelo a quella dedicata alla lotta contro l'uso di bocconi avvelenati, avviata alcune settimane fa

Il Comune di Bagnacavallo, insieme agli altri Comuni della Bassa Romagna, sta realizzando in queste settimane una campagna di sensibilizzazione rivolta ai proprietari di cani per affrontare il problema delle deiezioni canine lasciate negli spazi pubblici. La campagna è stata costruita in parallelo a quella dedicata alla lotta contro l'uso di bocconi avvelenati, avviata alcune settimane fa. Sono stati affissi manifesti e locandine nei negozi. Inoltre specifici volantini segnaletici sono stati collocati nelle zone della città maggiormente soggette al problema delle deiezioni canine, per incentivare un maggior senso civico e il rispetto per il decoro degli spazi pubblici.

"Gli uffici comunali - spiega Matteo Giacomoni, vicesindaco di Bagnacavallo - ricevono spesso giuste lamentele da parte di cittadini o di gestori di attività per la presenza di deiezioni canine nelle aree pubbliche del centro urbano e nelle aree verdi del territorio. Per questo, insieme agli altri Comuni della Bassa Romagna, abbiamo pensato di avviare una campagna di sensibilizzazione contro l'abbandono di deiezioni canine in luoghi pubblici".

"Si tratta di una lezione di educazione civica rivolta ai proprietari degli animali - continua Giacomoni - che troppo spesso non rispettano le norme che prevedono la rimozione degli escrementi dal suolo pubblico. È una campagna per il decoro urbano, per la difesa dei portici, delle piazze, delle strade, delle aree verdi. Vogliamo far capire che chi sporca le nostre città non sono gli animali, ma alcuni proprietari indisciplinati. A loro vanno rivolte tutte le iniziative di sensibilizzazione e di educazione, ma anche di repressione".

"La presenza di amici a quattro zampe nei centri urbani sarà sempre più apprezzata e tollerata se tutti i proprietari degli animali mostreranno rispetto e cura del paese anche rimuovendo le deiezioni del proprio cane", conclude il vicesindaco. Nel territorio comunale sono presenti apposite aree di sgambamento cani (una nuova verrà inaugurata a breve): anche in questi spazi la rimozione delle deiezioni è obbligatoria per ragioni di igiene pubblica e di decoro urbano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pupù dei cani nei parchi e per strada: a Bagnacavallo i cartelli contro i maleducati

RavennaToday è in caricamento