Bagnacavallo, oltre 50 rifugiati accolti dalla rete coop. Il Mulino-Hotel Gemelli

La cooperativa sociale onlus Il Mulino ha sede a Bagnacavallo in via Boncellino 44

FOTO DI REPERTORIO

Sono oltre 50 i ragazzi stranieri ospitati nei due centri di prima accoglienza gestiti da Il Mulino cooperativa sociale onlus in partenariato con l’Hotel Gemelli.  I rifugiati, giunti in Italia principalmente dal confine nord orientale, alloggiano all’interno dell’Hotel Gemelli e in un’abitazione situata nella prima periferia della città. Ad agosto l’Hotel ha infatti rinnovato la convenzione con la Prefettura di Ravenna e la cooperativa Il Mulino, che fa parte del consorzio Solco di Ravenna, è subentrata nella gestione che prima era in capo alla Croce Rossa.

L’Hotel Gemelli si occupa del vitto, dell’alloggio e degli indumenti degli ospiti, mentre a seguire i ragazzi, tutti uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni, nel coordinamento e nelle procedure socio-burocratiche, sono gli operatori de Il Mulino. In particolare si occupano di documentazioni, visite mediche e della preparazione delle memorie da portare in Commissione per il riconoscimento della protezione internazionale. Oltre all’assistenza burocratica, gli operatori si dedicano anche all’organizzazione di attività a carattere sociale, spesso in collaborazione con altre associazioni della città. Attualmente è infatti attivo un corso di italiano realizzato grazie al Coordinamento per la Pace di Bagnacavallo, è in cantiere l’organizzazione di una ciclo-officina in collaborazione con la Caritas e deve essere approvato un progetto di volontariato per coinvolgere i ragazzi nelle attività della cooperativa (trasporto, consegna pasti, manutenzione del verde e altro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È inoltre in corso il tentativo di attivare una collaborazione con la biblioteca, in convenzione con il Comune di Bagnacavallo, per i ragazzi con un livello di istruzione più alto. "Gli ospiti dei centri - spiega un operatore - avrebbero bisogno e voglia di fare di più ma se riusciamo a inserire queste attività sarebbe già una buona cosa anche perché - conclude -, trattandosi in tutto e per tutto di un progetto di prima accoglienza, non sono previste risorse per costruire progetti più complessi". La cooperativa sociale onlus Il Mulino ha sede a Bagnacavallo in via Boncellino 44. Opera principalmente nel territorio dell’Unione dei Comuni della Basssa Romagna e occupa attualmente 22 persone. L’attività principale è rivolta all’inserimento lavorativo che realizza nel campo delle attività assistenziali, trasporto anziani e disabili, pulizia, gestione del verde e raccolta rifiuti. La cooperativa, che fa parte del consorzio Solco di Ravenna, si occupa inoltre della gestione di un esercizio commerciale a Russi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento