rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Faenza

La tragedia: bimbo muore soffocato da un boccone dopo 5 giorni di agonia

Il piccolo di un anno e mezzo non ce l'ha fatta, nonostante i disperati tentativi dei sanitari di rianimarlo

Si è concluso in tragedia il calvario di un bambino di appena un anno e mezzo deceduto dopo un'agonia di 5 giorni soffocato da un boccone di cibo. Il dramma per i familiari del piccolo, di origini magrebine e residenti a Faenza, era iniziato lo scorso 30 novembre quando - secondo le prime ricostruzioni - il piccolo stava consumando un pasto insieme alla mamma. All'improvviso il bambino avrebbe perso conoscenza, con la donna che, disperata, ha dato l'allarme facendo accorrere un'ambulanza del 118.

I sanitari hanno provato subito a rianimare il bambino per poi correre a sirene spiegate al pronto soccorso della città manfreda, dove i medici lo avevano intubato. Nonostante questo, però, il piccolo ha avuto un arresto cardiaco e gli esami hanno evidenziato anche un edema cerebrale, che andava a complicare ulteriormente il suo già critico stato. Per questo è stato deciso di trasferirlo d'urgenza nel reparto di Rianimazione dell'Infermi di Rimini ma, nonostante tutti gli sforzi dei medici, lo scorso 5 dicembre è stata accertata la fine delle funzioni cerebrali e il medico non ha potuto far altro che dichiararne il decesso.

Per quella morte la Procura ha aperto un fascicolo d'indagine, un atto dovuto per poter fare chiarezza sulle cause, e il corpo del bambino è stato sottoposto ad autopsia. L'esame, tuttavia, avrebbe escluso eventuali malformazioni o traumi pregressi, arrivando dunque alla conclusione che quella del piccolo è stata purtroppo una morte naturale impossibile da evitare, nonostante la pronta risposta dei sanitari. La notizia è riportata dai quotidiani locali in edicola lunedì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia: bimbo muore soffocato da un boccone dopo 5 giorni di agonia

RavennaToday è in caricamento