Cronaca

Vendeva sigarette ma non aveva la licenza: sequestrati 165 pacchetti

L'esercizio agiva come una vera e propria rivendita “ufficiale” di tabacchi, sebbene fosse sprovvisto del “patentino” rilasciato dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato

Vendeva sigarette nonostante non avesse il permesso per farlo. I Finanzieri di Ravenna, nei giorni scorsi, hanno individuato un bar che deteneva e vendeva tabacchi nazionali sebbene fosse sprovvisto del “patentino” rilasciato dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. L'esercizio agiva come una vera e propria rivendita “ufficiale” di tabacchi: dietro il bancone della cassa, in un espositore, le Fiamme Gialle hanno infatti rinvenuto 165 pacchetti di sigarette, pari a circa 3 chili e mezzo di tabacco. I Finanzieri hanno sottoposto a sequestro amministrativo tutte le sigarette, segnalando il responsabile della rivendita non autorizzata all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per violazione alle norme in tema di vendita di generi di monopolio.

Il servizio portato a termine dai Finanzieri rientra tra le numerose attività che il corpo conduce per la prevenzione e la repressione di tutte le tipologie di illecito di natura economico-finanziaria e, nello specifico, per il rispetto delle norme in materia di commercio di tabacchi lavorati nazionali, a tutela della legalità e a protezione del mercato dei beni e dei servizi e della libera concorrenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendeva sigarette ma non aveva la licenza: sequestrati 165 pacchetti

RavennaToday è in caricamento