rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Lugo

Non sono ancora in funzione ma già si va più piano, presto attivi per le multe

Bassi: "Già in questi giorni stiamo notando un effetto deterrente. Le auto viaggiano a velocità più ridotte".

Ancora una settimana, dieci giorni al massimo, e le 24 nuove postazioni di autovelox previste sulle strade della Bassa Romagna entreranno in funzione. In questi giorni è in fase di ultimazione l'installazione dei box che andranno a contenere l'apparecchio per la rilevazione della velocità degli autoveicoli. Una precisazione è, però, d'obbligo: si tratta, infatti, di 24 nuove postazioni, non di 24 nuovi apparecchi. I box, infatti, conterranno il rilevatore (l'atuovelox vero e proprio) solo in presenza di una pattuglia a ridosso della postazione. Evitare la multa per eccesso di velocità, insomma, è decisamente possibile.

Daniele Bassi, sindaco di Massa Lombarda e responsabile della Sicurezza per l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, spiega che già adesso le nuove installazioni stanno avendo un effetto deterrente. "Guardi, io posso portare l'esempio della località in cui vivo, attraversata da una strada in cui, soprattutto di notte, i veicoli sfrecciavano come in circuito. Ora fanno più attenzione, e questo è già un primo risultato".

Le velocità rilevate in fase di progettazione delle nuove postazioni erano quasi sempre superiori al limite: nella maggior parte dei casi, dove c'era il limite di 50 km/h le auto viaggiavano a 70, ma non mancavano punte di 100 km/h. "Stiamo parlando di strade - prosegue Bassi - con una media di 1,8 incidenti rilevati al giorno, che hanno comportato feriti e morti, con un altissimo costo sociale. Il nostro obiettivo è ridurre questo tasso di incidentalità. Le nuove postazioni sono state sistemate a ridosso dei centri abitati soprattutto per proteggere i più deboli, come pedoni e ciclisti".

NELLA PAGINA SUCCESSIVA LE POSTAZIONI ===>

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non sono ancora in funzione ma già si va più piano, presto attivi per le multe

RavennaToday è in caricamento