rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Bagnacavallo

Bassa Romagna, due giorni di attività internazionali per il progetto Target-Ce

I lavori si sono svolti all’Ecomuseo delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo, che i partner hanno potuto visitare per conoscere il lato più culturale e identitario della Bassa Romagna

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna è stata lieta di ospitare i partner del progetto europeo Target-Ce, finanziato dal programma comunitario “Interreg Central Europe”, nelle giornate di lunedì e martedì. Il consorzio si è riunito, in presenza, per dare luogo al sesto meeting transnazionale di coordinamento del progetto Target-Ce. I lavori si sono svolti all’Ecomuseo delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo, che i partner hanno potuto visitare per conoscere il lato più culturale e identitario della Bassa Romagna.

Durante l'incontro, che ha visto impegnata la giornata di lunedì, sono stati affrontati i diversi aspetti dell’implementazione del progetto, che entra in questi mesi nel vivo. Un secondo momento di incontro si è svolto martedì con l’organizzazione, presso il Salone estense della Rocca di Lugo, di una mattinata di formazione in tema di risparmio energetico. Il workshop internazionale “Train-the-trainers”, infatti, è stato inserito tra le attività di progetto con lo scopo di fornire ai partner, ai loro collaboratori e a tutti gli interessati una visione d’insieme in prospettiva europea sulle regolamentazioni e normative in materia di efficienza energetica degli edifici pubblici, nonché sulle connesse possibilità di finanziamento.

È intervenuto Marco Costa, ingegnere dell'Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile (Aess) di Modena, da tempo a fianco dell’Unione della Bassa Romagna nel percorso di efficientamento energetico pubblico. Target-Ce consiste nella capitalizzazione di precedenti progetti di successo finanziati da Interreg-Ce: nel caso dell’Unione è Energy@school, che si pone di migliorare i livelli di efficienza energetica nelle scuole secondarie di primo grado delle proprie municipalità, nonché di aumentare la consapevolezza e la capacità di azione di studenti e insegnanti in tali tematiche. A costituire il consorzio, oltre all’Unione, sono la Fondazione Bruno Kessler di Trento (capofila), Sipro - Agenzia per lo Sviluppo di Ferrara, le agenzie Egtc Novum e Mazovia Energy Agency dalla Polonia, l’agenzia Energy Agency of Savinjska dalla Slovenia e il centro Weiz dall’Austria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassa Romagna, due giorni di attività internazionali per il progetto Target-Ce

RavennaToday è in caricamento