Cronaca

A Bastia inaugura il Parco della rimembranza Libero Ercolani

Libero Ercolani nacque a Bastia nel 1914 e morì nel 1997: “Lo studio del folklore e del dialetto romagnolo, arricchito dalle profonde esperienze del vivere – si legge nella targa che sarà scoperta sabato - fece di lui un laico educatore, profeta di una limpida pedagogia civile”

Nel corso di una cerimonia in programma sabato alle 11, l’area verde di Bastia prospiciente via Petrosa all’angolo con via Dell’Osso assumerà la denominazione di Parco della Rimembranza Libero Ercolani. Interverranno il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, l’assessore ai Servizi demografici Massimo Cameliani, lo storico e giornalista Franco Gàbici, Oberdan Ercolani in rappresentanza della comunità di Bastia. Saranno presenti anche gli studenti della scuola media di San Pietro in Campiano.

Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle 10.45 alla sezione Pri Aurelio Saffi di via Petrosa 531, da dove partirà il corteo diretto al Parco.

Libero Ercolani nacque a Bastia nel 1914 e morì nel 1997: “Lo studio del folklore e del dialetto romagnolo, arricchito dalle profonde esperienze del vivere – si legge nella targa che sarà scoperta sabato - fece di lui un laico educatore, profeta di una limpida pedagogia civile”. Al termine della cerimonia nella sezione Pri Aurelio Saffi di via Petrosa 531 avrà luogo la presentazione del libro “Gli animali nella superstizione e nel folklore di Romagna” di Libero Ercolani, ristampato dopo 50 anni, a cura di Andrea Mengozzi e Roberto Papetti. In caso di maltempo anche la cerimonia si terrà in questa sede.

--
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bastia inaugura il Parco della rimembranza Libero Ercolani
RavennaToday è in caricamento