Usa un bidone della spazzatura come nascondiglio: arrestato uno spacciatore

Un carabiniere, libero dal servizio, è stato attratto dallo strano comportamento di un marocchino 33enne, già noto per precedenti un materia di stupefacenti, che andava e veniva dai pressi di un cassonetto dell'immondizia. L'uomo si abbassava per prendere qualcosa e si allontanava rapidamente per ritornare dopo qualche minuto.

Spaccio di droga: con questa accusa i carabinieri di Ravenna, stazione di Lido Adriano, hanno tratto in arresto un cittadino marocchino: è successo tutto proprio a Lido Adriano nel pomeriggio di mercoledì. Grazie alla quotidiana lotta all’uso e traffico di sostanze stupefacenti, i militari hanno accumulato informazioni e conoscenze tali da saper individuare immediatamente soggetti e dinamiche legate alla cessione di droga.

Un carabiniere, libero dal servizio, è stato attratto dallo strano comportamento di un marocchino 33enne, già noto per precedenti un materia di stupefacenti, che andava e veniva dai pressi di un cassonetto dell’immondizia. L’uomo si abbassava per prendere qualcosa e si allontanava rapidamente per ritornare dopo qualche minuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente è stato predisposto un dispositivo per procedere al controllo; non è stata certo una sorpresa quando gli uomini della Stazione di Lido Adriano a seguito della perquisizione, hanno rinvenuto sotto il bidone dell’immondizia 4 dosi di eroina pronta per lo spaccio. A quel punto ogni dubbio è stato fugato; vista l’evidente detenzione ai fini di spaccio, i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione del pusher, rinvenendo ulteriori 4 dosi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.
Dopo la perquisizione, i Carabinieri hanno accompagnato in Caserma il pusher, dove dichiarato in stato di arresto è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo che si è celebrato nella mattinata di giovedì. L’arresto è stato convalidato e per lo spacciatore è arrivata il divieto di dimora nella Provincia di Ravenna e la proposta di espulsione dallo Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento