rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Cervia

Cervia, "Conti in equilibrio ed investimenti": approvato il bilancio 2015

Sono state stanziate anche maggiori risorse per le manutenzioni con 1,5 milioni di euro per i lavori pubblici di ordinaria manutenzione di strade, marciapiedi

Il consiglio comunale di Ravenna ha approvato il rendiconto della Gestione esercizio finanziario 2015 Non è aumentata la pressione fiscale sui cittadini cervesi e sulle imprese, le aliquote sono rimaste invariate su Imu (3,8 prima casa), TASI (2,2 prima casa), Tosap, Imp. Pubblicità, Irpef allo 0,4 e le aliquote sono rimaste tra le più basse della provincia.  Non sono neppure aumentate le tariffe dei servizi comunali (asilo nido, refezione scolastica, servizi domiciliari, servizi agli anziani, trasporto scolastico) garantendo alti tassi di copertura del costo a carico del comune per ridurre le spese sostenute dalle famiglie (che pagano in media il 26% del costo del servizio mentre il resto lo copre il comune). 

Sono state stanziate anche maggiori risorse per le manutenzioni con 1,5 milioni di euro per i lavori pubblici di ordinaria manutenzione di strade, marciapiedi. Importante anche il piano degli investimenti che nel 2015 è stato di 7.810 milioni, e complessivamente nei prossimi tre anni si realizzeranno lavori ed opere per 20.086 milioni Tra questi nel 2015 spiccano la riqualificazione del centro di Milano Marittima (viale Matteotti); un piano di rigenerazione della pineta di Pinarella e Tagliata per 450.000 euro; la riqualificazione del Borgo marina, il dragaggio del porto e la rotonda delle saline (finanziata da Anas e Regione). Sono stati pperati anche risparmi e ristrutturazione della spesa per 700.000 euro, garantendo i bisogni cercando d’innovare le modalità di svolgimento di servizi e raccogliendo finanziamenti per progetti innovativi come il welfare dell'aggancio e progetto sentinelle. Dalla lotta all’evasione tributaria l'amministrazione ha incassato 2.193.640,70 euro (+58%), dagli autovelox 4.000.000 euro (di cui la metà è andata in manutenzione strade e sicurezza), dalla sosta a pagamento   1.683.829,05, (+20%), dagli oneri di urbanizzazione 1.168.986,37 euro (+20%), per un importo totale di euro 9.046.456,12.

"Un rendiconto che conferma che i conti del bilancio comunale sono sempre stati in equilibrio, nonostante il taglio di oltre 4 milioni di euro avuto dal Governo nella fine dell'anno 2014 a cui si sono sommati i costi imprevisti che il nostro Comune ha dovuto sostenere in occasione dell'emergenza maltempo del febbraio 2015 - ha affermato l'assessore Rossella Fabbri -. Senza aumentare le tasse sui nostri concittadini abbiamo posto le condizioni per rimettere in  moto la città, realizzare investimenti e riqualificazioni di parti importanti della località, creando così sviluppo e facendo crescere la nostra comunità senza pregiudicare i servizi alle famiglie e ai cittadini. L'introduzione della imposta di soggiorno, concretizzatasi nel maggio 2015 ci ha permesso, già nello scorso anno di sbloccare oltre 2,5 milioni di avanzo per investimenti e manutenzioni".

"Lo scorso dicembre il quadro finanziario è ulteriormente mutato, ovvero la legge Finanziaria 2016 ha previsto l'impossibilità per le amministrazioni locali di introdurre nuove imposte - ha aggiunto Fabbri -. Naturalmente ciò non ha inciso sull'avanzo sbloccato nel 2015 e quindi sugli investimenti già pianificati ed in fase di realizzazione ma avrebbe potuto condizionare gli investimenti del 2016 del Comune. Tuttavia l'allentamento del patto di stabilità, contestuale al blocco delle imposte per il 2016, prevede in particolare, per i soli Comuni virtuosi fra i quali Cervia, ovvero quelli che dispongono di un significativo avanzo di amministrazione, di poter utilizzare parte di quell'avanzo accantonato per realizzazione di opere e manutenzioni. Lo sblocco, anche se parziale, dell'avanzo ci permette oggi di poter dire che, in assenza di altri mutamenti, possiamo sostanzialmente mantenere invariato il piano degli investimenti, nelle sue opere più significative, prevedendo unicamente una riorganizzazione dei tempi di realizzazione delle stesse nel triennio 2016-2018".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, "Conti in equilibrio ed investimenti": approvato il bilancio 2015

RavennaToday è in caricamento