rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Centro / Via Salara

Bomba della Seconda Guerra Mondiale a Cannuzzo: sarà disinnescata a dicembre

Domenica 14 dicembre verrà rimossa la bomba della seconda guerra mondiale trovata a Cannuzzo di Cervia nell'alveo del fiume Savio prima del ponte in via Salara

Domenica 14 dicembre verrà rimossa la bomba della seconda guerra mondiale trovata a Cannuzzo di Cervia nell’alveo del fiume Savio prima del ponte in via Salara. Le operazioni saranno coordinate dalla Prefettura di Ravenna  e si svolgeranno nella massima sicurezza e con tutte le precauzioni per la tranquillità e l’incolumità delle persone. Il residuo bellico fin dal suo ritrovamento è stato messo in sicurezza dagli artificieri e ora sarà rimosso e portato  alla cava di “Cà Bianca”, in via Fosso Ghiaia nelle adiacenze di Borgo Faina comune di Ravenna.

La mattina di domenica 14 dicembre a partire dalle ore 7,30 con termine ultimo alle ore 09.30 ci sarà lo sgombero lo sgombero di tutti gli edifici di Cannuzzo nel raggio di 1.000 metri dall’ordigno, nonché il divieto di sosta con rimozione nei tratti stradali compresi nel raggio di 150 metri. La zona sarà evacuata per motivi precauzionali ed il divieto di ingresso nella zona interdetta si protrarrà fino alle ore 12, salvo imprevisti. Per le persone evacuate sarà a disposizione il Centro sportivo “Le Roveri” di Pisignano-Cannuzzo in via Zavattina 6d, e in caso di ulteriore necessità le Scuole “25 aprile” e “Enrico Fermi” di Pisignano in via Crociarone, 24. Per chi ha necessità sarà predisposto un servizio navetta a cura dell’amministrazione comunale con partenza nel parcheggio della Chiesa di Cannuzzo via Salara, 172. Alle persone con difficoltà motorie saranno messi a loro disposizione mezzi e personale con  specifiche professionalità.

Tutta l’area interessata sarà vigilata costantemente dalle Forze dell’Ordine, alle quali ci si potrà rivolgere per qualsiasi esigenza e emergenza. Al termine delle operazioni saranno tolti tutti i posti di blocco a presidio dalla zona. L’ordinanza di evacuazione n.46/2014 firmata dal sindaco è notificata dalla Polizia Municipale presso tutte le abitazioni coinvolte e rientranti nell’area interdetta. Nelle giornate di sabato 22 e 29 novembre 2014 dalle ore 9 alle ore 12 nella Chiesa di Cannuzzo via Salara, 172 sarà possibile recarsi anche autonomamente a ricevere la notifica dell’ordinanza. Nelle abitazioni interessate, oltre all’apposita ordinanza, sarà recapitato anche un volantino informativo che darà precise indicazioni su come si svolgeranno tutte le operazioni e con tutte le istruzioni e le norme comportamentali da seguire.
Inoltre nei giorni precedenti saranno organizzati incontri e riunioni con la cittadinanza.

Oltre a quella di Cannuzzo, tale operazione coinvolge due località del territorio del comune di Ravenna rientranti nel perimetro interessato: Matelica e una parte di Mensa. La mattina di domenica 14 dicembre a partire dalle ore 7,30 con termine ultimo alle 9.30 i residenti negli edifici situati nel raggio di un chilometro dall’ordigno - per quanto Matelica e Mensa si tratta di 82 famiglie-, dovranno allontanarsi; potranno rientrare dopo le 12 salvo imprevisti. La zona dovrà essere infatti completamente evacuata da persone per motivi precauzionali legati alla pubblica incolumità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba della Seconda Guerra Mondiale a Cannuzzo: sarà disinnescata a dicembre

RavennaToday è in caricamento