rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Boom di contagi tra i più piccoli, 62 classi in quarantena nel ravennate. L'appello: "Vaccinate i vostri bambini"

"I pediatri, che saranno presenti anche all’interno delle sedute vaccinali dedicate ai bambini, potranno rispondere alle domande, chiarire dubbi e fornire tutte le informazioni richieste ai genitori"

Ancora in crescita, seppur lieve, i casi di Coronavirus in Romagna. Nella settimana dal 6 al 12 dicembre si sono registrate 3.852 positività su un totale di 50.699 tamponi, con una percentuale del 7,6% (la scorsa settimana era del 7,4%), ma i nuovi casi diminuiscono in termini assoluti (-47). In totale sono ricoverati 225 pazienti, di cui 27 in terapia intensiva. Stabile il tasso d’incidenza totale dei nuovi casi negli ultimi sette giorni ogni 100.000 abitanti e tutti i distretti dell’Ausl della Romagna presentano tassi superiori a 200, in particolar modo quelli di Ravenna, Forlì e Rimini che hanno tassi superiori a 350, mentre Faenza supera 250.

Andamento Covid settimana 6-12 dicembre 2021

Boom di contagi tra i bambini

Sul territorio ravennate si registrano 1176 nuovi casi (la scorsa settimana erano 1189) e tre focolai, tutti in strutture socio-sanitarie. Sale a 62 - la scorsa settimana era 46 - il numero complessivo di classi in quarantena nella provincia di Ravenna (a Rimini sono 46, a Forlì 34 e a Cesena 27). Si tratta di 4 classi di servizi educativi 0-3 anni, 9 classi di scuola dell'infanzia 3-6 anni, 29 classi di scuola primaria, 17 di scuola secondaria di primo grado e 3 di scuola secondaria di secondo grado. Tra i nuovi casi in età scolare, il maggior numero di nuovi casi - 135 - ha riguardato la fascia tra i 6 ed i 10 anni (6,3% la percentuale di positività su 2.131 tamponi eseguiti); 61 nella fascia 14-18 anni 4,1% su 1473); 60 tra gli 11 ed i 13 anni (4,3% su 1395 tamponi); 37 nella fascia 3-5 anni (8;3% su 448 tamponi) e 13 nella fascia infantile, da 0 a 3 anni (4,9% su 265 tamponi). 

L'appello: "Vaccinate i vostri figli"

“A fronte dei dati - commenta Mattia Altini, direttore sanitario di Ausl Romagna -, che anche questa settimana ci confermano la persistente circolazione del virus, vorrei porre l’attenzione all’importante novità rappresentata dall’estensione del vaccino alla fascia 5-11 anni. Come si vede infatti da diverse settimane anche sui nostri bollettini settimanali, sono in prevalenza i ragazzi più giovani a essere diventati il bersaglio del virus, mentre la fascia dei 14-18 anni che si è già vaccinata presenta tassi molto inferiori di contagi. Ciò a conferma ulteriore della barriera rappresentata dal vaccino. Per questo voglio unirmi alle esortazioni lanciate in queste settimane dalle comunità scientifiche dei pediatri, agli appelli lanciati in questi giorni dai nostri pediatri di libera scelta, ospedalieri e operanti nelle pediatrie di comunità, affinché anche per i bambini appartenenti alla fascia 5-11 anni, ora autorizzati alla vaccinazione, si produca una importante corsa all’adesione. I pediatri, che saranno presenti anche all’interno delle sedute vaccinali dedicate ai bambini, potranno rispondere alle domande, chiarire dubbi e fornire tutte le informazioni richieste ai genitori. Voglio concludere con l’appello dei pediatri della regione Emilia-Romagna rivolto ai genitori dal titolo molto eloquente: "Genitori, vaccinate i vostri bambini contro il Covid: non è troppo presto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di contagi tra i più piccoli, 62 classi in quarantena nel ravennate. L'appello: "Vaccinate i vostri bambini"

RavennaToday è in caricamento