Cronaca

Boom di falsi operatori Hera nel ravennate: come riconoscerli

Nessun operatore InRete o di una società che identificandosi opera per conto del gruppo Hera è autorizzato a chiedere denaro per effettuare il cambio di un contatore gas con uno elettronico

A seguito di frequenti episodi verificatisi negli ultimi giorni in varie zone del ravennate, InRete Distribuzione Energia (la società del gruppo Hera responsabile della gestione delle reti gas) informa tutti i cittadini della presenza di operatori che, recandosi presso le singole abitazioni, affermano di agire in “collaborazione” con Hera utilizzando talvolta anche il logo del gruppo per proporre l’acquisto di un dispositivo di sicurezza per il controllo delle fughe di gas. A tal proposito, InRete Distribuzione Energia precisa che nessun operatore Hera è stato incaricato di effettuare questo tipo di attività. L’installazione di dispositivi di questo genere non è obbligatoria e pertanto non verrà effettuato alcun controllo da parte delle autorità per verificare se i cittadini hanno dotato le proprie abitazioni di tale apparecchiatura. Nessun operatore InRete o di una società che identificandosi opera per conto del gruppo Hera è autorizzato a chiedere denaro per effettuare il cambio di un contatore gas con uno elettronico, essendo la sostituzione non onerosa per gli utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di falsi operatori Hera nel ravennate: come riconoscerli

RavennaToday è in caricamento