Turismo, continua la raccolta d'idee: si punta al brand 'mare e natura'

Con queste parole l'assessore al turismo Massimo Cameliani commenta il risultato dei primi due incontri previsti dal processo di partecipazione sul turismo "Ravenna ascolta"

"Una grande volontà di fare rete tra i principali soggetti in ambito culturale, l'amministrazione comunale e gli imprenditori del turismo, per ottimizzare la fruizione del nostro patrimonio cittadino. E la decisione di creare di un brand organico 'mare e natura' per rilanciare ciascuno dei nostri nove lidi. In termini pratici ciò significa creare le condizioni per prolungare la permanenza dei visitatori nel nostro territorio". Con queste parole l'assessore al turismo Massimo Cameliani commenta il risultato dei primi due incontri previsti dal processo di partecipazione sul turismo "Ravenna ascolta" finalizzato alla pianificazione strategica del turismo ravennate, che si sono svolti nei giorni scorsi a palazzo Rasponi.  

Una cinquantina i partecipanti al primo appuntamento dedicato al cultura: da Ravenna Festival alla Curia, da Mirabilandia e Ravennantica, alla Soprintendenza ai beni Ambientali e paesaggistici, che si sono confrontati con l'imprenditoria locale e il Comune, dando vita a un dialogo che l'assessore Cameliani ha definito "molto costruttivo e promettente". "Abbiamo messo le basi - continua Cameliani - di ciò che potrà diventare un nuovo modello strategico per il turismo culturale a Ravenna creando sinergia tra l'offerta di grandi eventi cittadini e monumenti e quella relativa alla gestione della accoglienza e della ricettività".

Spunti interessanti sono emersi anche nel corso del secondo incontro, che si è svolto mercoledì sempre a palazzo Rasponi,  dedicato a spiagge e natura. Erano presenti gli imprenditori in ambito balneare e ricettivo insieme con i rappresentanti del parco Delta del Po, società Rivareno e altri. Dal confronto è emersa l'importanza di rafforzare il legame tra le località balneari e il patrimonio naturalistico, da far convergere in una offerta unica e integrata. "Questo potrà avvenire  - afferma Cameliani - valorizzando le rispettive caratteristiche di ciascuno dei nove lidi ravennati coniugandole con l'offerta  naturalistica che li contraddistingue. Grazie alle pinete, le valli e le piallasse presenti lungo il nostro litorale, il binomio mare e bellezza ambientale è una realtà che può costituire il nuovo brand delle nostre spiagge".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I prossimi appuntamenti sono in programma, alle 15, martedì sulle opzioni turistiche a Ravenna, giovedì 3 marzo sulla promozione e la valorizzazione turistica e la promozione digitale, martedì 8 marzo su ottimizzazione e integrazione. Il processo di partecipazione Ravenna ascolta è curato da Massimo Feruzzi, Amministratore Unico di JFC che svolge anche il ruolo di facilitatore durante gli incontri. E' ancora possibile iscriversi per partecipare al sito ttp://www.ravennaascolta.it. Il progetto "Ravenna ascolta" è inserito nel contesto dell’assistenza tecnica per la definizione della strategia di sviluppo urbano sostenibile delle città, finanziato dall'Asse 6 del POR FESR 2014 –2020 della Regione Emilia Romagna, strategia per la quale la città di Ravenna ha proposto alla Regione di lavorare al tema della valorizzazione e fruibilità turistica del patrimonio culturale e territoriale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

  • Finisce con le ruote nello scavo del cantiere stradale e si schianta contro un escavatore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento