Bruciata la giostra "simbolo" di Lugo: il sindaco lancia un appello

Ranalli: "Ritengo che la comunità tutta si debba attivare per trovare una soluzione e dare un aiuto concreto al nostro concittadino"

Sono in corso le indagini dei Carabinieri della compagnia di Cesenatico sull'incendio della giostra per bambini avvenuto nella notte tra domenica e lunedì nel cuore del centro storico della località balneare. Nel rogo la struttura è andata completamente distrutta e non c'è niente di salvabile per l'attrezzatura, frequentata da migliaia di bambini in questa stagione.

La giostra era proprietà dei Natali di Lugo, famiglia di giostrai da oltre un secolo. "Hanno incendiato la giostrina di Teo Natali, un gesto infame che, oltre a colpire una persona per bene, un amico dei nostri bambini, brucia un elemento identitario della nostra Lugo - commenta il sindaco Davide Ranalli lanciando un appello - Ritengo che la comunità tutta si debba attivare per trovare una soluzione e dare un aiuto concreto al nostro concittadino. Vi terrò informati degli sviluppi, eventualmente formulando alcune proposte operative che possano raccogliere la massima condivisione per centrare l’obiettivo di riavere al centro della nostra piazza quella giostrina che già ci manca".

Le indagini

I militari hanno acquisito le immagini di videosorveglianza, che ora sono al vaglio degli investigatori per fare un nome al responsabile. La pista che viene seguita è proprio quella delle fiamme dolose. Per quale motivo? Sono in corso gli accertamenti. Dalle prime informazioni non emerge che il titolare Teo Natali abbia ricevuto precedenti minacce, ritorsioni, dispetti nè tanto meno richieste di "pizzo". Il lavoro riparte dalle immagini di alta qualità delle telecamere poste nella piazza che si trova lungo il porto canale, a pochi passi dal municipio.

A lanciare l'ipotesi del dolo, poi confermata dagli inquirenti, è stato il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli: "La dinamica del fatto fa pensare e un incendio doloso, e se le ipotesi venissero confermate saremmo davanti a un episodio gravissimo che avrebbe anche potuto coinvolgere gli edifici storici che si affacciano sulla piazza. Le Forze dell’Ordine stanno lavorando per far luce sull’accaduto e speriamo di avere presto novità al riguardo. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima perché episodi del genere non possono accadere senza conseguenze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

giostra-lugo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Investita mentre attraversa sulle strisce: donna in condizioni gravissime

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento