Cronaca

Bruno Rosetti primo azzurro positivo al Covid a Tokyo: i compagni vincono il bronzo

Rosetti era stato vaccinato con doppia dose di vaccino Moderna. L'atleta azzurro è al momento asintomatico e isolato in un Covid hotel

Il canottiere azzurro ravennate Bruno Rosetti è risultato positivo al Covid a un'ora dalla sua finale del 4 senza alle Olimpiadi di Tokyo, con gli italiani che hanno poi vinto il bronzo. Rosetti era stato vaccinato con doppia dose di vaccino Moderna. L'atleta azzurro è al momento asintomatico e isolato in un Covid hotel. Si tratta del primo caso di positività al Covid nell'Italia Team alle Olimpiadi.

Il Coni, su indicazione della Federazione italiana canottaggio, ha provveduto a sostituire l'atleta per la finale con Marco Di Costanzo che, insieme a Matteo Castaldo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino ha chiuso la gara con il tempo di 5'43"60 dietro all'Australia, oro con 5'42"76, e alla Romania, argento con 5'43"13. Gli azzurri hanno confermato il bronzo olimpico conquistato a Rio 2016 dagli stessi Vicino, Lodo e Castaldo.

"Amarezza, delusione, rimpianto. Le abbiamo provate noi queste sensazioni, non possiamo neanche immaginare cosa abbia provato lui - commentano dalla Canottieri Ravenna - E l'impresa fatta dai suoi compagni, la sostituzione all'ultimo con Marco Di Costanzo e la medaglia di bronzo a soli 84 centesimi dall'oro, non può fare altro che farci pensare "Cosa sarebbe successo se...". Eppure, con i se e con i ma nello sport non si ottiene niente. Si ottiene qualcosa solo con l'impegno, la costanza, la dedizione e la passione, tutto quello che Bruno ha messo in barca in questi ultimi anni e che avrebbe meritato un finale migliore. Bruno, devi essere orgoglioso del percorso che ti ha portato fino qui.  Noi lo siamo di te".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruno Rosetti primo azzurro positivo al Covid a Tokyo: i compagni vincono il bronzo

RavennaToday è in caricamento