Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Bufera al Grande Fratello Vip, Alda D'Eusanio choc su Laura Pausini. La cantante la denuncia

Nel mirino dell'inquilina Alda D'Eusanio è finita Laura Pausini che, secondo la conduttrice televisiva, sarebbe "conciata dal compagno in una maniera che neanche vi potete immaginare"

Nuova bufera alla casa del Grande Fratello Vip. Nel mirino dell'inquilina Alda D'Eusanio è finita Laura Pausini che, secondo la conduttrice televisiva, sarebbe "conciata dal compagno in una maniera che neanche vi potete immaginare". Immediata la presa di posizione della cantante di Solarolo. L’ufficio stampa Goigest ha informato che "l’avvocato PierLuigi De Palma ha ricevuto il mandato di agire contro tutti i soggetti responsabili delle gravissime affermazioni pronunciate al Gf Vip su Laura Pausini e Paolo Carta".

"Troviamo assurdo che sia consentito dire cose così false e gravi nell’ambito pubblico e in questo caso di una trasmissione televisiva - le parole della Pausini e del compagno -. Nessuno può permettersi di attribuirci cose che sono lontane anni luce dal nostro modo di vivere, di educare e di rapportarci all’interno della nostra famiglia. È una cosa molto grave ed insensata e non possiamo fare altro che affidarci alla giustizia, per tutelarci. I ricavati della denuncia saranno devoluti interamente alle associazioni contro la violenza sulle donne".

"L’editore si dissocia completamente dalle reiterate affermazioni inopportune e offensive della concorrente anche riferite a persone non presenti nella Casa. Un comportamento grave e imperdonabile, sopratutto alla luce del fatto che Alda D’Eusanio non sia una concorrente estranea al mondo della tv, ma una professionista adulta ed esperta a cui certe espressioni non possono sfuggire", specifica Mediaset in una nota a mezzo stampa. D'Eusanio è stata espulsa dal programma, a neanche una settimana dal suo ingresso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera al Grande Fratello Vip, Alda D'Eusanio choc su Laura Pausini. La cantante la denuncia

RavennaToday è in caricamento