rotate-mobile
Cronaca

Cadde per liberare il Ravennate dal nazifascismo: l'omaggio al volontario dell'esercito di Popski

Durante la serata per ricordare la Liberazione si è commemorato anche il volontario britannico del Popski Private Army, caduto il 10 novembre 1944. Per l'occasione era presente il nipote

Lunedì 29 aprile, alla sala Strocchi di Ravenna, si è tenuto un incontro promosso dal circolo del PD D’Attorre per ricordare la liberazione. La serata, intitolata “E’ Festa d’aprile!”, si è svolta attraverso la lettura di testimonianze di partigiane e partigiani, con la proiezione di filmati e la lettura di brani di letteratura riguardanti la Resistenza: dalle pagine di Beppe Fenoglio, alle testimonianze delle nostre staffette, alle interviste ad Arrigo Boldrini. L’iniziativa ha potuto contare sul lavoro svolto da un gruppo di giovani che hanno costruito e ‘montato’ lo spettacolo.

La serata ha visto anche l’emozionante presenza di Nigel Porter, nipote di un volontario britannico del mitico Popski Private Army, caduto il 10 novembre 1944 lungo il fiume Savio, mentre stava combattendo insieme ai partigiani ravennati, sepolto al Cimitero del Commonwealth a Piangipane. Porter ha voluto ringraziare per l’accoglienza e ricordare la fraternità tra quei soldati alleati e i nostri partigiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadde per liberare il Ravennate dal nazifascismo: l'omaggio al volontario dell'esercito di Popski

RavennaToday è in caricamento