rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Cagnoni: "Ero in aeroporto per comprare un orologio". La Procura indaga: "Quel negozio non esiste"

Sono due le cose che non tornano emerse durante l'udienza di venerdì nel processo a Matteo Cagnoni, il dermatologo ravennate accusato di avere ucciso la moglie Giulia Ballestri il 16 settembre 2016

Sono due le cose che non tornano emerse durante l'udienza di venerdì nel processo a Matteo Cagnoni, il dermatologo ravennate accusato di avere ucciso la moglie Giulia Ballestri il 16 settembre 2016. La prima riguarda uno scambio di messaggi avuto da Cagnoni con un amico nei giorni intorno all'omicidio. La seconda, invece, emerge nel finale dell'udienza dalla Procura, che aspetta la fine dell'esame dei teste della difesa per rivelare il 'colpo di scena': il pubblico ministero Cristina D'Aniello, infatti, venerdì mattina comunica alla Corte e alla difesa di aver depositato gli atti di un'indagine integrativa. "Abbiamo fatto un sopralluogo nei negozi dell'aeroporto di Bologna seguendo le indicazioni fornite da Cagnoni durante la sua udienza, che disse di essersi recato in aeroporto il giorno dopo l'omicidio della moglie per acquistare un orologio al figlio". Durante il suo esame, infatti, Cagnoni ha prima spiegato di essere entrato nella zona 'duty free' del Marconi, salvo poi ritrattare quando il Pm gli ha fatto notare che per accedere alla zona duty free è necessario un biglietto aereo, dicendo di aver visto degli orologi in un negozio nell'area esterna che vendeva anche gelati, accessibile a chiunque. "Nè oggi, nè nel 2016 esistono o esistevano negozi che vendono orologi e gelati nella zona descritta dall'imputato", spiega il pubblico ministero. E allora resta il mistero: cosa ci faceva Cagnoni in aeroporto il giorno dopo l'omicidio della moglie?

LEGGI ANCHE -> La prima parte dell'udienza di venerdì mattina

La prima udienza - Cagnoni in aula. La difesa: "Il processo va spostato da Ravenna"

La seconda udienza - Ammesse tutte le prove. Accusa e difesa chiedono oltre 200 testimoni

La terza udienza - Parla la migliore amica: "Matteo sempre più ossessivo, avevo paura per lei"

La quarta udienza - L'amante di Giulia: "Le diceva che presto l'avrebbe lasciata libera"

La quinta udienza - L'amico di Giulia: "Il marito le diceva 'Ti distruggo'"

La sesta udienza - Il dermatologo ha un malore durante il video del ritrovamento del cadavere

La settima udienza - Frase shock della madre di Cagnoni: "Matteo l'ha fatta grossa"

L'ottava udienza - Caos in aula al processo: Cagnoni offende la madre di Giulia, il fratello reagisce - IL VIDEO

La nona udienza - L'agente di Polizia amico di Cagnoni: "Tradì Giulia, diceva che le donne dovevano stare in casa"

La decima udienza - Cagnoni cedette al fratello ville e studi milionari per una cifra irrisoria: perchè?

L'undicesima udienza - "La madre di Cagnoni disse che Giulia era stata uccisa, ma ancora non poteva saperlo"

La dodicesima udienza - Colpi di scena: la madre non si presenta, l'amica nega la telefonata registrata - Il padre: "Mio figlio era tranquillo, come se 'giustizia fosse stata fatta'"

La tredicesima udienza - Sms shock di Stefano Cagnoni: "Mio fratello è l'assassino di Ravenna"

La quattordicesima udienza - Lo psicoterapeuta: "Giulia acquisiva autonomia, Matteo bloccò la terapia"

La quindicesima udienza - "Quel bastone non fu preso nella villa del delitto". La prova della premeditazione?

Il maltempo fa slittare la sedicesima udienza: la Corte respinge la richiesta per i domiciliari

La sedicesima udienza - Sul bastone il Dna di Cagnoni: ma sotto le unghie di Giulia quello di un altro

La diciassettesima udienza - Aggressione inaudita durata 40 minuti. Le impronte insanguinate? "Sono di Cagnoni"

La diciottesima udienza (mattina) - E' il giorno di Cagnoni: "Io innocente, non sono così cretino da lasciare questi indizi"

La diciottesima udienza (pomeriggio) -Cagnoni: "Chi ha ucciso Giulia è un mostro, ma quel mostro non sono io"

La diciannovesima udienza - Cagnoni si contraddice: e nella villa del delitto 'spunta' un'altra porta aperta

È 'Cagnoni show' per Selvaggia Lucarelli: "File di curiosi come a un concerto di Vasco"

La ventesima udienza - Parlano gli amici di Matteo: "Contro di lui accanimento giudiziario e mediatico"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagnoni: "Ero in aeroporto per comprare un orologio". La Procura indaga: "Quel negozio non esiste"

RavennaToday è in caricamento