rotate-mobile
Cronaca Bagnacavallo

Ivano Marescotti continua a farci ridere: una tv con i suoi spezzoni di fianco al feretro

A fianco del feretro è stato sistemato uno schermo sul quale vengono proiettati alcuni spezzoni di film e opere teatrali del compianto attore, che in questo modo, nonostante la scomparsa, continua a far divertire tutti. E siamo sicuri che lui avrebbe apprezzato

Amici e parenti, ma anche tutta la comunità di Bagnacavallo a lui molto legata, oggi e domani potranno dare l'ultimo saluto a Ivano Marescotti, scomparso all'età di 77 anni dopo una lunga malattia. La camera ardente dell’attore è stata allestita nella Sala Oriani dell’ex convento di San Francesco a Bagnacavallo (in via Cadorna 14) ed è aperta oggi, martedì, dalle 14 alle 18 e domani, mercoledì, dalle 10 alle 15, orario in cui si terrà un commiato. Verranno raccolte offerte per lo Ior. Alle 16.30 il feretro partirà alla volta di Ravenna per la cremazione.

La camera ardente di Ivano Marescotti

All'arrivo della salma, a porte ancora chiuse, era presente la moglie Erika Leonelli. A fianco del feretro, tra mazzi di fiori e messaggi di cordoglio, è stato sistemato uno schermo sul quale vengono proiettati alcuni spezzoni di film e opere teatrali del compianto attore, che in questo modo, nonostante la scomparsa, continua a far divertire tutti. E siamo sicuri che lui - che come ha raccontato la moglie era solito dire "Non ho paura della morte, ho paura di morire" - avrebbe apprezzato.

Ivano Marescotti, la moglie racconta la malattia e gli ultimi giorni: "Speravamo di avere più tempo"

"Con la perdita di Ivano Marescotti noi tutti perdiamo un grande artista che ha saputo interpretare grandi ruoli e piccole parti, un grande istrione così come una efficacissima spalla comica - ha letto nel suo intervento alla Camera la deputata Ouidad Bakkali - I romagnoli tutti, e i ravennati in particolar modo, perdono un concittadino capace di raccontarli con delicatezza e arguzia. A Ravenna Marescotti è stato protagonista di “Zitti Tutti!” del Teatro delle Albe, dove il testo del poeta Raffaello Baldini guidava un personaggio, interpretato da un magistrale Marescotti metà in luce e metà in ombra, in un racconto minuzioso del nostro spaesamento di creature del ventesimo secolo, utilizzando la lingua "del paese", il dialetto romagnolo a entrambi caro. Sempre a Ravenna, negli anni più recenti, Marescotti aveva dato vita al Tam, Teatro Accademia Marescotti, una scuola di teatro e cinema aperta a tutti dove chiunque poteva provare a prendere parte al processo creativo dell’attore. Oggi noi ci stringiamo intorno alla sua famiglia e piangiamo un grande artista".

Le altre principali notizie del 28 marzo

Ivano Marescotti, la moglie racconta la malattia e gli ultimi giorni

Una nuova pista ciclabile in via Basilica

Compra l'antica chiesa per ristrutturarla e salvarla: e la canonica diventa sede della sua azienda

Nascondeva la 'coca' in un doppiofondo nell'auto e la consegnava nei bar: arrestato

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivano Marescotti continua a farci ridere: una tv con i suoi spezzoni di fianco al feretro

RavennaToday è in caricamento