rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

La denuncia di una influencer: "Io, cameriera licenziata per le foto che pubblico sui social"

La ragazza denuncia il fatto su TikTok: "Alla mia titolare non piacevano la mia libertà nel mostrare il mio corpo e le voci che potevano correre sul mio conto"

Riceviamo sempre più spesso mail di lettrici e lettori che vogliono condividere le loro storie, riflessioni ed esperienze. Nelle storie di questi lettori si riflettono tematiche che sono all'attenzione del dibattito pubblico come l'identità di genere, la condizione della donna, le nuove forme di bullismo nell'ambiente digitale, le nuove opportunità di definizione del sé e degli stili di vita. Da queste lettere emerge il fatto che nessuno è solo: l'esperienza di chi ci scrive è quella quotidiana di moltissimi altri.

"Sono Manuela e vengo dalla provincia di Ravenna, scrivo perché ho letto un articolo riguardante la notizia di una bancaria licenziata ingiustamente per il porno: mi è successo un fatto quasi uguale, mi riferisco al mio recente licenziamento come cameriera in un ristorante della Bassa Romagna. La mia titolare di punto in bianco mi ha detto che quello non era più posto per me, che non sono adatta a un impiego simile: nonostante fossi brava e impeccabile, non le piaceva la mia libertà nel mostrare il mio corpo e le voci che potevano correre sul mio conto. Mi ha licenziata dopo tre anni, sostituendomi con un'altra ragazza: prima ha voluto che le insegnassi tutti i suoi compiti per poi scartarmi a causa di un motivo non legato alla mia professionalità. Mi piacerebbe parlare di questo argomento in quanto siamo nel 2022 e questi episodi ancora succedono: ritengo che avere una influencer nel proprio staff possa essere positivo, e trovo questo pregiudizio come un ingiustizia. Penso che il mio personaggio sui social non debba precludermi dall'avere un impiego normale, dal momento che non ho mai fatto il nome del locale o fatto foto all’interno dello stesso".

La ragazza, influencer, ha pubblicato anche un video su TikTok in cui espone la sua versione dei fatti: "La mia capa mi ha presa da parte e come primo motivo mi ha detto che sono poco presente ultimamente, facendo l'esempio di Capodanno che non sono andata, quando in sala c'erano 16 persone, erano 3 camerieri e il 27 mia mamma si è operata di tumore, quindi le avevo detto che volevo stare a casa con mio papà per fargli compagnia, e lei ha detto che andava bene. Ha avuto la faccia tosta di rinfacciarmi quella giornata. Ma era una mezza scusa perché mi ha ribadito che sono brava, che si è trovata bene con me, anche se l'estate scorsa mi sono licenziata ed è stata lei a dirmi di tornare poi. Ma il vero motivo è arrivato dopo, mi ha detto: 'Lo so del tuo introito, del tuo secondo lavoro (presumibilmente su OnlyFans, piattaforma a pagamento sulla quale la ragazza pubblica scatti hot, ndr) e non va bene perché sta diventando qualcosa di troppo grande, poi la gente che viene chissà cosa pensa, guarda chi ci lavora lì', insomma facendomi sentire sbagliata, diversa, dopo 3 anni che lavoravo lì, e mi è crollato il mondo addosso perché mi sentivo a casa. Essere licenziata per motivi esterni e non per carenze professionali io non riesco a spiegarmelo ancora, anche se posso capire il suo punto di vista. Mi ha detto che quell'ambiente non fa per me perché poi la gente parla (...) ma non era questione di soldi, era questione di essere una ragazza di 23 anni che vuole farsi le sue esperienze, la sua vita normale, il suo lavoretto, nulla di più. Spero che non vi succeda mai una cosa del genere, alla fine a me piaceva lavorare lì, mi piaceva l'ambiente e tutto il resto".

L'articolo di Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di una influencer: "Io, cameriera licenziata per le foto che pubblico sui social"

RavennaToday è in caricamento