rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Faenza

Candidatura Unesco per il Parco della Vena del Gesso, Coldiretti: "Nessun coinvolgimento, vogliamo conoscere i vincoli"

Così il presidente di Coldiretti, Assuero Zampini, all’indomani della lettera inviata agli organi di stampa che anticipa l’incontro con i referenti del Parco della Vena del Gesso

"Non possiamo dare un parere sulla candidatura Unesco del Parco della Vena del Gesso perchè ad oggi non conosciamo il contenuto delle 300 pagine di studio che sono state redatte". Così il presidente di Coldiretti, Assuero Zampini, all’indomani della lettera inviata agli organi di stampa che anticipa l’incontro con i referenti del Parco della Vena del Gesso.

"Da quando è iniziato l’iter per la candidatura - prosegue Zampini -, nessuno ha avuto il bisogno di sentire chi detiene il 90% del territorio in oggetto. Invece mi risulta che le norme dell’Unesco prevedano il coinvolgimento delle parti interessate. Non siamo contrari per principio, ma vogliamo essere consapevoli del parere che esprimiamo, quindi ci presenteremo all’incontro (in programma l’11 novembre, nda) indetto dal Parco, ma non diremo nulla finché non avremo consapevolezza di ciò che succederà sulle attività agricole e sulle proprietà".

I vertici di Coldiretti infine rimarcano che "oltre il 90% del territorio è di proprietà privata. Vorremmo sapere quali vincoli o quali limitazioni avranno le attività agricole, la selvicoltura e le proprietà dei nostri associati. Se il territorio coinvolto è stato giudicato idoneo all’istituzione di una riserva Unesco è grazie alla conservazione e alla gestione che proprietari e agricoltori in questo territorio hanno svolto nel tempo. Riteniamo quindi che il loro coinvolgimento sia opportuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidatura Unesco per il Parco della Vena del Gesso, Coldiretti: "Nessun coinvolgimento, vogliamo conoscere i vincoli"

RavennaToday è in caricamento