menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cani come sono oggi dopo il recupero

I cani come sono oggi dopo il recupero

Cani magrissimi e rinchiusi in condizioni spaventose: denunciato il proprietario

Gli animali sono divenuti di proprietà dell’Enpa, cui gli animali erano stati affidati subito dopo il primo sequestro preventivo

Un 24enne faentino è stato condannato con sentenza del Tribunale di Ravenna per maltrattamento di animali. Con la condanna, il Tribunale ha disposto anche la perdita di possesso dei suoi due lupi cecoslovacchi, divenuti così di proprietà dell’Enpa, cui gli animali erano stati affidati subito dopo il primo sequestro preventivo.

Gli animali erano stati trovati dagli agenti della Polizia locale, aiutati dal personale medico veterinario dell’Ausl Romagna, in condizioni spaventose, magrissimi e detenuti in uno spazio non idoneo. Per tali motivi gli agenti faentini avevano segnalato immediatamente il proprietario alla Procura della Repubblica di Ravenna e sequestrato gli animali. La vicenda si è conclusa nei giorni scorsi con la condanna irrevocabile del proprietario e la confisca dei cani.

La normativa riguardante i delitti posti in essere nei confronti degli animali è stata oggetto, in epoca recente, di diversi interventi, finalizzati ad ampliarne la portata, mentre i sopraluoghi per il controllo del benessere animale sono oramai divenuti compiti all’ordine del giorno per i caschi bianchi della romagna faentina, che hanno un vero e proprio nucleo specializzato predisposto per  tali controlli.

I due cani si trovano al canile di Faenza, in attesa di essere adottati: "Non si dovrebbe scegliere una razza di cane perché va di moda - spiegano da Enpa Faenza - Quando si desidera avere un cane, la scelta deve essere fatta con estrema accuratezza e responsabilità. Al canile i due splendidi lupi cecoslovacchi sono in attesa del loro 'capobranco' che sappia mantenere un'educazione coerente e ferma. Sono cani estremamente equilibrati, ma occorre gestirli con la giusta autorità e pazienza, formando un legame molto forte fatto di fedeltà, rispetto e affetto. Non ci si può improvvisare "padroni" di un lupo cecoslovacco, ma con la giusta conoscenza della razza e delle loro esigenze si può avere la fortuna di instaurare un rapporto complice e fantastico. Vi aspettano al canile fiduciosi che nel mondo il loro "branco" li stia aspettando".

(Nelle foto: i cani come sono oggi dopo il recupero con una agente della Polizia locale, sotto uno dei due cani al momento del sequestro)

IMG-20190320-WA0010-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento