rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Il Comune di Ravenna cerca un nuovo gestore per il canile: ma l'ultimo bando è andato deserto

Tra i requisiti per la presentazione delle offerte, tra le altre cose, è richiesta ai concorrenti un'esperienza analoga nella gestione di un canile nell'ultimo triennio, la presenza di un addestratore cinofilo certificato e un medico veterinario abilitato alla professione

Il Comune di Ravenna cerca un nuovo gestore per il canile municipale. E' stata infatti pubblicata la gara per l'appalto del servizio di gestione del canile di via Romea Nord per il periodo dal 1 aprile 2023 al 31 marzo 2026. L'importo di gara è fissato a 660.934,50 euro e comprende i costi della manodopera che la stazione appaltante ha stimato pari a 516.000 euro. Il contratto potrà essere rinnovato alle stesse condizioni per altri tre anni. In realtà già a giugno era stato pubblicato un bando di gara per la gestione del canile a partire dal 1 ottobre 2022, ma la procedura era andata deserta. Così il Comune ha chiesto al Consorzio Sociale Romagnolo, che ha gestito il canile di Ravenna negli ultimi tre anni, di prorogare la scadenza del contratto fino al 31 marzo 2023.

Tra i requisiti per la presentazione delle offerte, tra le altre cose, è richiesta ai concorrenti un'esperienza analoga nella gestione di un canile nell'ultimo triennio, la presenza di un addestratore cinofilo certificato e un medico veterinario abilitato alla professione. La capienza massima del canile di Ravenna è fissata a 120 cani, nel 2021 i cani ospitati a fine anno erano 75 (con 152 cani entrati e 154 usciti). Nel canile sono presenti 76 box per cani adottabili, 20 per cani con particolari problematiche sanitarie e 6 per cani in ingresso, 8 aree di sgambatura (per un totale di 3200 metri quadri), un'ulteriore area di sgambatura in uso a Enpa, un locale per i cuccioli, un locale per la toelettatura e un locale adibito a cucina per il lavaggio delle ciotole. Oltre a questo è presente un ufficio, un ambulatorio veterinario, una stanza per la custodia dei farmaci, una sala per gli operatori, un magazzino, un bagno e uno spogliatoio.

L'affidatario, si legge nel bando di gara, dovrà garantire la gestione del canile comunale secondo quanto previsto dalla normativa nazionale e regionale, ispirandosi ai principi di salvaguardia del benessere dei cani custoditi e di una più possibile elevata qualità della vita degli stessi, nella scrupolosa osservanza delle disposizioni generali vigenti in materia di igiene e profilassi veterinaria. Tra le attività richieste c'è il servizio di assistenza diurno e domenicale, nonchè festivo, e l'apertura al pubblico mattutina e/o pomeridiana secondo orari da concordare; la pulizia giornaliera e la disinfestazione della struttura; farsi carico dell'onere delle spese per il personale e di quelle di gestione e per l'acquisto di vaccini, medicinali, prestazioni veterinarie, assicurazioni e quant'altro; provvedere al percorso finalizzato alle adozioni e gestire le richieste di rinuncia di proprietà in collaborazione con il Comune di Ravenna; l'assistenza veterinaria dovrà essere garantita per almeno 5 ore su 3 giorni settimanali, mentre l'addestratore cinofilo dovrà essere presente in struttura per rieducare i cani con particolari problematiche comportamentali per almeno 4 ore alla settimana.

Gli interessati dovranno (a pena di esclusione) effettuare un sopralluogo obbligatorio nei locali del canile nelle giornate riportate nel bando di gara. Le offerte potranno essere presentate fino alle 12.30 del 26 gennaio 2023, la prima seduta pubblica di gara si terrà il giorno successivo alle 9.30.

canile-planimetria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Ravenna cerca un nuovo gestore per il canile: ma l'ultimo bando è andato deserto

RavennaToday è in caricamento