Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Canile municipale sotto inchiesta, Enpa: "Abbiamo sempre segnalato situazioni critiche"

Anche la sezione ravennate di Enpa, ente nazionale di protezione animali, interviene in merito alla questione del canile municipale, dopo il sequestro di alcuni cani effettuato dai Nas

Anche la sezione ravennate di Enpa, ente nazionale di protezione animali, interviene in merito alla questione del canile municipale, dopo il sequestro di alcuni cani effettuato dai Nas che ha portato l'opposizione a presentare il caso in consiglio comunale e la Procura ad aprire un'inchiesta. "La gestione del canile è affidata, in virtù di un'apposita convenzione con il Comune di Ravenna, a una cooperativa sociale - spiegano da Enpa Ravenna - L'Enpa limita la sua collaborazione all'attività di alcuni volontari, che svolgono delle incombenze marginali quali lo sgambamento dei cani, la loro toelettatura nei mesi caldi dell'anno, l'incentivazione delle adozioni e la segnalazione agli organi preposti di eventuali anomalie. Per quanto concerne il nostro ente, possiamo garantire che i nostri volontari svolgono i loro compiti con dedizione, disponibilità, professionalità e tanto affetto verso tutte le bestiole presenti nella struttura. Ogni qualvolta abbiamo ravvisato, nella gestione del canile, delle situazioni critiche le abbiamo sempre e tempestivamente segnalate agli organi e alle istituzioni competenti. Il nostro operato è sempre stato mosso al fine di garantire il massimo benessere possibile agli ospiti del canile e il nostro lavoro è sempre stato costruttivo. Auspichiamo che la vicenda giunga a un completo chiarimento, in tempi brevi, nell'interesse dei cani coinvolti e di poter prendere visione quanto prima della conclusione delle indagini dell'Autorità giudiziaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile municipale sotto inchiesta, Enpa: "Abbiamo sempre segnalato situazioni critiche"

RavennaToday è in caricamento