Cronaca

E' del canoista scomparso da Ravenna il cadavere trovato a largo delle coste di Ortona

I parenti, domenica, hanno proceduto al riconoscimento all'obitorio dell'ospedale di Chieti

Il cadavere avvistato e recuperato nel pomeriggio di domenica a largo di Ortona, in provincia di Chieti, è del canoista bolognese 44enne che il 6 dicembre si era avventurato al largo nella zona di Ravenna non facendo più ritorno. I parenti, domenica, hanno proceduto al riconoscimento all'obitorio dell'ospedale di Chieti dove la salma è stata portata su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani; lo stesso pm ha poi disposto l'autopsia, che verrà eseguita il prossimo 27 dicembre. L'identificazione dell'uomo è stata confermata anche dall'avvocato Fabio Pancaldi che assiste i familiari.

Con il gioco delle correnti, si era ipotizzato che in caso di affogamento il corpo sarebbe stato trascinato verso sud. Il giorno dopo la scomparsa era stata individuata e riportata a terra la canoa sulla quale si era allontanato. Il corpo è stato avvistato a circa 40 miglia dal porto dall'equipaggio di un peschereccio, che ha subito avvisato la Guardia costiera. Sul posto sono arrivate alcune motovedette coordinate dalla Direzione Marittima di Pescara.

Il bolognese, amministratore di condomini, secondo quanto emerso aveva lasciato alcuni "buchi" nei conti delle strutture che seguiva. Dopo l’allontanamento dal capoluogo emiliano l’auto del geometra, una Fiat Seicento, era stata trovata dai militari dell’Arma della stazione di Marina Romea a Casal Borsetti. Stando a quanto emerso, l’allontanamento avrebbe fatto seguito alla scoperta di un ammanco consistente nei conti di alcuni condomini di cui l’uomo gestiva l’amministrazione. L’ipotesi è quindi che, per rimorso o paura delle conseguenze di quella scoperta, il geometra possa aver deciso di compiere un gesto disperato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' del canoista scomparso da Ravenna il cadavere trovato a largo delle coste di Ortona

RavennaToday è in caricamento