rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Faenza

Canone unico patrimoniale, il Comune di Faenza assicura: "Le tariffe resteranno invariate"

L'amministrazione manfreda: "Incontreremo le associazioni di categoria per verificare la situazione e definire gli eventuali interventi tecnici correttivi"

In seguito alla segnalazione di Confcommercio e Confesercenti Faenza relativa all’applicazione del Canone Unico Patrimoniale, che da quest’anno sostituisce il canone per l’occupazione del suolo pubblico, l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni, l’amministrazione comunale di Faenza precisa che: "L’obiettivo più volte ribadito è, e resta, quello di una esatta parificazione tra i nuovi importi e la somma delle tariffe precedenti che la nuova imposta va a sostituire, per evitare che questa semplificazione decisa dal Governo possa tramutarsi in un aggravio fiscale per le imprese".  

 
"Nonostante le varie simulazioni preventive degli uffici comunali e del gestore del servizio di accertamento e riscossione dell’imposta comunale effettuate per verificare l’impatto dell’applicazione del nuovo canone - prosegue l'amministrazione manfreda -, stiamo raccogliendo le segnalazioni di alcune incongruenze rispetto agli importi che risultano più elevati rispetto al metodo precedente. Fin dai prossimi giorni il Comune di Faenza incontrerà le associazioni di categoria per verificare la situazione e definire gli eventuali interventi tecnici correttivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canone unico patrimoniale, il Comune di Faenza assicura: "Le tariffe resteranno invariate"

RavennaToday è in caricamento