rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Caos medici di base a San Pietro in Vincoli, l'Ausl: "Scelta temporanea per sostituire una dottoressa"

"Grazie alla disponibilità del dottor Socci, del dottor Valbonesi e della dottoressa Simoni si è provveduto a distribuire i 1465 assistiti della dottoressa Medolla in relazione alla loro effettiva capacità di accogliere nuovi assistiti"

In seguito a una segnalazione presentata da Lista per Ravenna nei giorni scorsi, che lamentava come l'Ausl avesse assegnato ai pazienti di San Pietro in Vincoli un medico di base a loro insaputa, la direzione dell’Azienda Usl della Romagna interviene sul caso. "La difficoltà di reperimento dei medici di medicina generale è un fenomeno che sta caratterizzando l’intero paese e anche il distretto di Ravenna ne è colpito, in particolare nei territori che riguardano l’area extra-urbana. Tale fenomeno ha richiesto la disponibilità dei medici presenti ad elevare il proprio massimale di assistiti passando dal tetto dei 1500 fino a 1800 e in un unico caso addirittura fino a 2000. Presso la Casa della Salute di San Pietro Vincoli il 1 marzo ha sospeso l’attività la dottoressa Lorenzi che è stata sostituita dalla dottoressa Simoni attraverso l’affidamento di un incarico provvisorio e, come previsto dalle indicazioni aziendale, al fine di ridurre il disagio degli assistiti e garantire l’accesso alle cure primarie si sono contestualmente attivate le procedure di passaggio che hanno riguardato complessivamente 707 assistiti".

"La dottoressa Medolla, medico di medicina generale a tempo indeterminato, che dal 1 settembre 2021 sostituiva la dottoressa Omicini, è risultata assente dal 10 gennaio per gravidanza e dal 1 marzo ha comunicato l’impossibilità a reperire un medico sostituto - proseguono dall'Ausl - Grazie alla disponibilità del dottor Socci, del dottor Valbonesi e della dottoressa Simoni si è provveduto a distribuire i 1465 assistiti della dottoressa Medolla in relazione alla loro effettiva capacità di accogliere nuovi assistiti. Tale disponibilità ha previsto l’affidamento di circa 866 pazienti alla dottoressa Simoni, 200 al dottor Valbonesi e 400 al dottor Socci. Tale suddivisione è stata individuata quale unica possibilità affinchè tutti i pazienti, che rimangono in ogni caso in carico alla drottoressa Medolla, potessero avere un medico di riferimento in attesa del suo rientro, previsto al momento per il mese di agosto. Resta fermo il diritto di scelta di ogni assistito di procedere alla revoca del proprio medico e di optare per una nuova scelta nell’ambito delle disponibilità dei medici di medicina generale dell’Azienda Usl della Romagna".

Questi gli elementi che sono stati alla base delle scelte fatte dalla Direzione Distrettuale di Ravenna, che "nulla hanno a che vedere con la rottura del rapporto di fiducia fra medico e assistito e tantomeno con l’eventuale disagio arrecato ad alcuni nuclei famigliari per averne affidato i componenti a più medici. Occorre inoltre precisare che presso la Casa della Salute di San Pietro in Vincoli è attiva una Medicina di Gruppo che garantisce la continuità assistenziale per 10 ore al giorno dal lunedì al venerdì. Tale assetto organizzativo consente agli assistiti dei medici di medicina generale che la costituiscono di rivolgersi in assenza del proprio medico per urgenze di tipo clinico e amministrativo ai medici presenti durante l’orario di attività. Le richieste di rinnovo di prescrizioni farmacologiche possono essere inviate attraverso i consueti canali di comunicazione attivi presso la Casa della Salute e/o a quelli individuati dai singoli medici (servizio di accoglienza e segreteria, email, sistema Whatsapp) evitando l’accesso presso il proprio medico che provvede a effettuare la prescrizione dematerializzata e all’invio presso la farmacia per il conseguente ritiro del farmaco. Restano confermate le indicazioni per l’accesso al proprio medico di medicina attraverso il sistema di prenotazione al fine di evitare situazioni di assembramento e/o inutili attese. Sono in corso di acquisizione le procedure per l’attivazione del nuovo sistema di contatto e risposta telefonica-centralino. Infine, si evidenzia nuovamente il carattere di temporaneità della scelta fatta, effettuata unicamente per garantire la sostituzione della dottoressa Medolla durante la sua assenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos medici di base a San Pietro in Vincoli, l'Ausl: "Scelta temporanea per sostituire una dottoressa"

RavennaToday è in caricamento