rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Lugo

Caos pendolari, il sindaco scrive a Rfi: "Disagi enormi, adeguare il piano alternativo"

Il sindaco di Lugo Davide Ranalli oggi ha scritto a Trenitalia/Tper, Rfi e Regione per evidenziare i gravi disagi che i pendolari stanno sopportando in questi giorni nei quali è attivo il servizio sostitutivo Castel Bolognese - Ravenna

Dopo la lettera inviata a Ferrovie dello Stato dai pendolari ravennati, che lamentano le difficoltà causate dalla sospensione della linea ferroviaria per i danni provocati dal maltempo, anche il sindaco di Lugo Davide Ranalli oggi ha scritto a Trenitalia/Tper, Rfi e Regione per evidenziare i gravi disagi che i pendolari stanno sopportando in questi giorni nei quali è attivo il servizio sostitutivo Castel Bolognese - Ravenna.

"Questi giorni sono passati, come sapete, nel monitoraggio continuo della situazione meteorologica e in quella dei nostri fiumi. L’allerta sarà arancione anche per domani perché sono previsti temporali e perché il territorio è ancora vulnerabile - scrive il primo cittadino lughese - In una situazione tanto complessa ce n’è un’altra che sta diventando decisamente complicata, ed è quella dei pendolari: moltissimi sono quelli che lavorano o studiano a Lugo, alle prese con il servizio sostitutivo da Castel Bolognese a Ravenna".

"Questa mattina ho scritto all’azienda Trenitalia/Tper a Rfi e alla Regione per chiedere come si possano affrontare le grandi criticità di questi giorni con i pendolari alle prese con notevoli ritardi e cancellazioni degli autobus - dice Ranalli - Una lettera scritta con spirito di collaborazione, perché siamo perfettamente consapevoli del danno enorme che l’alluvione ha causato alla ferrovia nel tratto tra Lugo e Russi e sappiamo che le squadre sono al lavoro. È necessario adeguare il piano alternativo perché in questa settimana i pendolari hanno subito un disagio enorme, con ricadute sul loro lavoro e sull’organizzazione dei tempi di vita. Un disagio che impone delle risposte".

Anche Stefano Scardovi e Gianmarco Rossato, capigruppo in Consiglio Comunale a Lugo per i gruppi Insieme per Lugo e Partito Democratico, hanno presentato una interrogazione sul tema. "Il servizio sostitutivo a mezzo autobus sta generando notevoli disagi per i viaggiatori: lavoratori e studenti pendolari in primis - scrivono i consiglieri - Già altre volte, ad esempio 2 mesi fa, nella necessità di operare sulla linea si è ovviato con treni che giungessero da Castel Bolognese fino a Lugo per poi tornare a Castel Bolognese. Allo stesso tempo sappiamo che i treni dello scalo merci di Lugo viaggiano regolarmente in direzione Bologna. Mettendo il servizio autobus nella sola tratta ferroviaria non percorribile (Russi- Lugo) e i treni nel resto del tragitto si ridurrebbero di certo i disagi dovuti anche alla difficoltà di reperire autobus per coprire il servizio sostitutivo in un tragitto tanto lungo".

"Il disservizio di questi giorni sta causando un grave disagio - dichiara il capogruppo del Pd Rossato - Capiamo l'entità dei danni provocati, ma crediamo che debba aumentare drasticamente lo sforzo per mettere in piedi un servizio alternativo realmente funzionante o per rimodulare le tratte in modo che i treni per Castel Bolognese possano ripartire da Lugo". “Il disastro causato dalla rottura del Lamone a Boncellino è evidente e le foto dei binari spostati dalla loro sede rende l’idea del grande lavoro necessario per ripristinare la linea - afferma Scardovi, capogruppo di Insieme per Lugo - Allo stesso tempo però non possiamo danneggiare ulteriormente i cittadini che utilizzano quotidianamente il treno per raggiungere il luogo di lavoro o di studio al pari di coloro che scelgono il trasporto pubblico occasionalmente e che si trovano a disagio anche per la scarsità di comunicazione sulla pianificazione oraria del servizio sostitutivo, che spesso manca anche le coincidenze nelle stazioni. E’ necessario un ulteriore sforzo affinché la mobilità sostenibile offerta dal treno non venga meno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos pendolari, il sindaco scrive a Rfi: "Disagi enormi, adeguare il piano alternativo"

RavennaToday è in caricamento