rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Estate, la Capitaneria intensifica i controlli: scatta "Mare Sicuro 2015"

Da lunedì prossimo fino a metà settembre, ha annunciato il capitano di Vascello, Vincenzo Formante, capo reparto operativo della Direzione Marittima dell'Emilia Romagna, "saranno intensificati i servizi"

Al via la campagna della Capitaneria di Porto di Ravenna "Mare Sicuro 2015". Da lunedì prossimo fino a metà settembre, ha annunciato il capitano di Vascello, Vincenzo Formante, capo reparto operativo della Direzione Marittima dell’Emilia Romagna, "saranno intensificati i servizi finalizzati alla prevenzione ed alla tutela del cittadino ma che garantisce anche un rapido intervento in caso di pericolo ed al contempo la repressione e sanzione di comportamenti illeciti".

"Appositi servizi di pattugliamento quotidiano in mare saranno svolti lungo le coste, assicurati e gestiti da uomini e mezzi dalla Guardia Costiera attraverso una costante presenza  lungo i litorali della Regione in prossimità delle spiagge più frequentate da bagnanti e diportisti - continua Formante -. Speciali nuclei operativi via terra ed equipaggi in mare opereranno a tutela di bagnanti e diportisti per il corretto e sicuro utilizzo degli spazi marittimi costieri al fine di scongiurare il verificarsi di possibili incidenti causati da atteggiamenti scorretti e rischiosi;  è, infatti, tipico di tale periodo il sovrappopolarsi di queste zone litoranee ove si concentrano massivamente (soprattutto nei fine settimana) migliaia di persone, crescono in misura esponenziale le attività nautico/balneari e - in parallelo - aumenta anche il pericolo di incidenti".

Il capitano di Fregata, Massimo Mantarro, capo sezione operativa della Capitaneria di Porto di Ravenna, ha evidenziato come "nella campagna siano richiamate tutte le norme di possibile prudenza e cautela da osservare in mare, anche tramite il ruolo dei media, che svolgono un importante compito informativo in tal senso, unitamente alle associazioni di categorie professionali (Bagnini del Salvamento e gestori di stabilimenti e di sport nautici) che quotidianamente operano nel settore e devono per primi porre in essere comportamenti virtuosi e contribuire alla cultura della Sicurezza in mare, in collaborazione con tutte le Istituzioni preposte nazionali e locali. Vengono inoltre evidenziati i principi che sono essenziali da condividere nei molteplici usi e nella frequentazione del mare e delle spiagge della nostra  Regione dedicate allo svago e alla vacanza ove devono però convivere in sicurezza le diversificate attività turistiche".

La Direzione Marittima di Ravenna dirige ed indirizza l’attività di vigilanza lungo i 90 chilometri di propria competenza della costa Emiliano-Romagnola (da Cattolica a Goro) coordinando anche il Servizio di tutte le Capitanerie di Porto della Regione (Rimini – Riccione – Cattolica – Bellaria - Cesenatico – Cervia – Porto Garibaldi e Goro). Si tratta di uno dei momenti di maggior impegno esterno sul territorio che vede dedicati circa 200 tra uomini e donne della Guardia Costiera, 12 mezzi navali affiancati a terra da  autopattuglie;  in particolare viene privilegiato l’uso quotidiano dei gommoni veloci (speciali Battelli pneumatici appositamente attrezzati e motorizzati) che possono agilmente e più velocemente navigare e raggiungere la battigia. Lo scopo, in sostanza è soprattutto quello di mostrarsi vicino al cittadino, di informare e prevenire ma anche assicurare pronto intervento in caso di pericolo.

E' sempre attivo ll numero Blu di Emergenza in mare “1530” di importantissimo utilizzo pubblico per segnalare e comunicare gratuitamente  alla Guardia Costiera ogni situazione di pericolo ed emergenza in mare. Tra i servizi il notiziario televisivo “Navigare Informati“ per conoscere e informarsi su vari regolamenti, divieti e/o  particolari norme vigenti nelle diverse località marine in programmazione su Canale 5, Italia 1 e Rete 4 e il notiziario Radio Guardia Costiera in collaborazione con l’emittente nazionale RTL 102,5 che trasmette informazioni e notizie dalle varie località balneari italiane (anche scaricabile un applet su smartphone e tablet). Il Sito www.guardiacostiera.it da poter consultare sul Web per approfondimenti su normative, ordinanze con possibilità di link con i vari siti web delle singole Capitanerie di Porto, per conoscere dettagliate informazioni, notizie e ordinanze locali.

Anche per questa stagione in tema di controlli alle “unità da Diporto“ sarà rilasciato il Bollino Blu autoadesivo (con veste grafica rielaborata e recante il logo del 150° anniversario del Corpo), da apporre sullo scafo dell’unità a seguito del controllo in mare che sia stato effettuato da mezzi della Guardia Costiera o di Forze di Polizia operanti in mare e, novità di quest’anno, saranno incluse  le imbarcazioni utilizzate a scopi commerciali per locazione e noleggio. Tutto ciò al fine  di ottimizzare i controlli ed evitare il ripetersi e la duplicazioni degli accertamenti, verrà sempre rilasciato al diportista un attestato di controllo (avvenuto con esito positivo. Oggetto dei controlli cosiddetti di “routine”, saranno il regolare possesso della documentazione e certificazione di bordo prevista dalla normativa  (patente nautica – licenza navigazione – certificato di sicurezza - tassa di possesso ove prevista - assicurazione) e la corretta tenuta a bordo, in stato di regolare efficienza ed omologazione, di tutte le dotazioni di sicurezza per la navigazione effettuata, come stabilite dalla normativa sul Diporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate, la Capitaneria intensifica i controlli: scatta "Mare Sicuro 2015"

RavennaToday è in caricamento