rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Faenza

Vengono scambiati per ladri: fidanzati con la passione per la "marijuana" in manette

Ritenendo che a bordo vi fosse qualche ladro, i Carabinieri hanno intimato l'alt. All'interno vi erano invece due ragazzi. La 25enne, che si trovava alla guida, ha spiegato di aver sbagliato strada

Tutto è partito da un'attività di controllo. I Carabinieri di Fognano hanno arrestato nella tarda serata di lunedì un ventenne residente a Faenza insieme alla fidanzata 25enne per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti in concorso. Gli uomini dell'Arma, impegnati in un servizio finalizzato a contrastare i furti, hanno notato un'auto “sospetta” che si trovava in una strada chiusa di Fognano in prossimità di alcune abitazioni.

Ritenendo che a bordo vi fosse qualche ladro, i Carabinieri hanno intimato l’alt. All'interno vi erano invece due ragazzi. La 25enne, che si trovava alla guida, ha spiegato di aver sbagliato strada. Tuttavia il giovane seduto di fianco, che ha riferito di esser minorenne, stringeva a sé una borsa ed era visibilmente nervoso. Dopo aver fornito le sue esatte generalità, ha ammesso di avere nel borsello della marijuana per uso personale. Ma all'interno non vi erano solo sette grammi di “maria”, ma anche tutto il “necessario” per farne uso, dal trituratore al narghilè nonché filtri e cartine per il classico “spinello”.

Inoltre il giovane aveva indosso un paio di forbici da giardiniere con visibili “tracce” della sostanze stupefacenti. Gli immediati accertamenti hanno consentito di appurare he i due vivevano insieme a Marradi. Durante una perquisizione domiciliare è stata scoperta una camera all'interno della quale vi erano quattro piante di marijuana in avanzato stato di essiccazione.

Inoltre, seguendo un sentiero che porta nel bosco, sono state trovate due piante coltivate di cannabis alte all’incirca 1,50 metri nonché gli “scavi” riconducibili alla coltivazione di altre piante già raccolte. Per la coppia sono scattate le manette in flagrante per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti in concorso. Dopo la convalida dell'arresto (pm Daniele Barberini), i due sono tornati in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vengono scambiati per ladri: fidanzati con la passione per la "marijuana" in manette

RavennaToday è in caricamento