rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Cervia

A scuola di legalità: i Carabinieri nei panni dei docenti alla media "Ressi-Gervasi" di Cervia

All’evento, che rientra in un progetto che puntualmente ogni anno su tutto il territorio nazionale i militari della benemerita realizzano per diffondere tra i più giovani la cultura della legalità, hanno partecipato 42 alunni

La scuola media 2Ressi-Gervasi" di Cervia ha ospitato venerdì mattina un incontro tra gli studenti delle terze classi e il capitano Giuseppe Mercatali, comandante dei Carabinieri della Compagnia di Cervia e Milano Marittima, ed il maresciallo Adriano Mega, comandante della stazione di Milano Marittima. All’evento, che rientra in un progetto che puntualmente ogni anno su tutto il territorio nazionale i militari della benemerita realizzano per diffondere tra i più giovani la cultura della legalità, hanno partecipato 42 alunni che hanno così avuto modo di conoscere più approfonditamente il lavoro di prevenzione e controllo che quotidianamente impegna gli uomini dell’Arma.

INCONTRI NELLE SCUOLE - Gli alunni hanno ascoltato interessati le parole dei Carabinieri che oltre a spiegare i compiti e la storia dell’Arma hanno affrontato temi inerenti la legalità (con focus specifici sull’uso sicuro di internet, e sui fenomeni del bullismo e del cyberbullismo), rivolgendo loro domande e sollevando numerose curiosità. L’iniziativa prevede anche visite ed incontri nelle caserme dell’Arma, che si aprono nel tentativo di abituare i ragazzi sin da subito al rispetto delle regole della civile convivenza e delle leggi. Dall’inizio del mese di febbraio si tratta del sesto incontro con gli studenti delle scuole del territorio (dopo quelli tenutisi a Castiglione di Ravenna, Castiglione di Cervia e Milano Marittima), che prossimamente vedrà gli uomini dell’Arma impegnati nelle scuole di San Pietro in Vincoli, Pisignano e ancora Cervia.

L'IMPEGNO DELL'ARMA - Il comando dei Carabinieri di Cervia-Milano Marittima, nell’ambito di un più ampio progetto promosso dal comando provinciale di Ravenna, in collaborazione con le amministrazioni Comunali di Cervia e Ravenna, ha anche avviato una serie di iniziative volte a diffondere un messaggio di legalità e prevenzione diretto alle persone maggiormente vulnerabili. Il comandante della compagnia, affiancato dal comandante di stazione competente per territorio, ha già avviato una serie di incontri (lunedì scorso in Comune a Cervia in occasione della convocazione della consulta del volontariato, mercoledì al Circolo Acli di Santo Stefano) dal titolo “Possiamo aiutarvi – Utili consigli contro le truffe per affrontare e risolvere i piccoli problemi di tutti i giorni”, finalizzati a sensibilizzare e informare sulle corrette prassi da tenere in caso di sospetta truffa. Su tutte, ovviamente, quella di non consegnare mai denari o beni personali e confrontarsi pero ogni dubbio con il numero di telefono dei Carabinieri al “112”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola di legalità: i Carabinieri nei panni dei docenti alla media "Ressi-Gervasi" di Cervia

RavennaToday è in caricamento