rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

1072° compleanno di Casa Matha: “Un punto di riferimento per Ravenna"

A salutare i membri dello storico sodalizio ravennate e di quello londinese era presente il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, che ha ricordato come “la Casa Matha segni la storia della città di Ravenna da più di mille anni"

Si è svolta domenica sera la celebrazione del 1072° anno dalla fondazione dell’ordine della Casa Matha, presieduta dal primo massaro Paolo Bezzi, alla presenza dei quasi duecento membri. Bezzi ha rivolto un saluto particolare agli ospiti londinesi della società Fishmongers, rappresentata da James Prime Warden e dal decano lord John Norton. Il legame tra la Casa Matha e la Fishmongers di Londra ha avuto inizio nel 1993, quando a Londra è stato firmato un patto di fratellanza e di collaborazione, rinnovato ieri sera con la stesura di un nuovo accordo per i prossimi anni.

A salutare i membri dello storico sodalizio ravennate e di quello londinese era presente il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, che ha ricordato come “la Casa Matha segni la storia della città di Ravenna da più di mille anni, nella tutela della cultura e delle tradizioni ravennati. In questa sala il 13 novembre 1989 si avviò il primo corso universitario di Scienze ambientali e si sono tenute in seguito lezioni di chimica, di geologia e quasi tutte le sessioni di laurea in materia scientifica”. Al decano londinese Mingozzi ha consegnato un tricolore in mosaico.

Paolo Bezzi ha offerto alcuni riconoscimenti ai docenti che da molti anni si impegnano per i corsi di istruzione superiore della Casa Matha: Fulvia Missiroli, Paola Novara, Fiorangela Arfelli, Anna Spinella e Giorgio Lazzari. Infine il socio Enrico Mambelli ha ricostruito per gli amici inglesi la storia del sodalizio ravennate. La serata si è conclusa con un concerto di ottoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1072° compleanno di Casa Matha: “Un punto di riferimento per Ravenna"

RavennaToday è in caricamento