'Mailbombing' degli animalisti al vicesindaco sul caso daini: "Pronto a denunciare"

E' un vero e proprio attacco di "mailbombing" animalista quello di cui è stato vittima in questi giorni Eugenio Fusignani che spiega di aver ricevuto, nel giro di tre giorni, circa 1400 mail identiche

E' un vero e proprio attacco di "mailbombing" animalista quello di cui è stato vittima in questi giorni il vicesindaco Eugenio Fusignani - ma anche altri membri della giunta ravennate hanno ricevuto diverse mail - che spiega di aver ricevuto, nel giro di tre giorni, circa 1400 mail identiche. L'oggetto della mail riguarda l'ormai famoso 'caso daini' della Pineta di Classe. Nel testo inviato si legge: "Con la presente esprimo la mia contrarietà nei confronti della decisione che si intende intraprendere per contenere la popolazione di ungulati presenti nella Pineta di Classe di Ravenna, una scelta vergognosa e cruenta, che non tiene minimamente conto dei numerosi metodi ecologici applicabili in alternativa, né del parere della cittadinanza. Inoltre, tale scelta non è risolutiva perché come confermato oramai da numerosi i studi, il massacro di un alto numero di animali selvatici porta, per esigenze naturali di riequilibrio, a un aumento incontrollato delle nascite e delle immigrazioni. Mi auguro che la Regione non deluda migliaia di cittadini che, come me, chiedono una risoluzione non cruenta della vicenda, anteponendo il buon senso e il rispetto della vita alla violenza".

"Non credo sia il modo corretto di porre un problema vero, perchè il problema dei daini c'è - commenta il vicesindaco - ma non è così che si sollecita un'istituzione a intervenire. Così si creano solo dei disservizi. E' una forma violenta, perchè va a interrompere altre cose: un conto è una mail che contiene 10 milioni di firme, un conto sono 10 milioni di mail tutte uguali. Non si possono intasare le mail istituzionali, soprattutto in un periodo delicato come quello attuale. Il problema c'è, e c'è anche dalla parte degli animalisti ai quali rivolgo la massima solidarietà personale. I dani in pineta rappresentano un problema, anche perchè poi attraversano le strade: a me personalmente due volte hanno attraversato a Borgo Faina. Gli animali vanno tolti dalla pineta e vanno trovate soluzioni non cruente, però il problema va posto nei termini giusti, non così, soprattutto a soggetti non deputati dal momento che io non ho deleghe in merito. Se il mailbombing continuerà, denuncerò il fatto alla Polizia postale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento