rotate-mobile
Cronaca

Caso daini, l'Enpa alla Provincia: "Chi ha avuto l'idea di introdurli nella pineta?"

Il Presidente dell’Enpa di Ravenna ha chiesto al Presidente della Provincia, Claudio Casadio, di conoscere chi a suo tempo ebbe ad introdurre i daini nella pineta di Classe

Il Presidente dell’Enpa di Ravenna ha chiesto al Presidente della Provincia, Claudio Casadio, di conoscere chi a suo tempo ebbe ad introdurre i daini nella pineta di Classe, "perché - si legge in una nota dell'Associazione Nazionale Protezione Animali - qualcuno dovrà pur rendere conto della vicenda e non si potrà risolvere tutto in pantagrueliche cene con carne di daino".

"Da molti anni, ciclicamente, si ripropone il problema dei danni cagionati dall’immissione di specie non autoctone sul territorio - esordisce la sezione provinciale dell'Enpa -. Qualche idiota, cui andò male il commercio di pelli di “castorino”, liberò le nutrie, con danni esorbitanti che ancora paghiamo e pagheremo chissà fino a quando. Le così dette “tartarughe dalle guance rosse”, acquistate imprudentemente presso i negozi specializzati in vendita di animali, una volta diventate “ingombranti”, sono state liberate, anche in questo caso con conseguenze nefaste per l’ambiente. Si può continuare con lo scoiattolo americano, con il pesce siluro, con i gamberi “killer”, e così via".

"Le soluzioni prospettate per combattere lo squilibrio zoo-naturalistico, da sempre è stato quello di sterminare gli animali - continua l'Enpa -. In questo modo si fanno scontare a questi ultimi le conseguenze dei danni provocati da tanti imbecilli che, per l’avvenire, non mancheranno di generare nuove situazioni seriamente negative, senza mai pagarne il conto. Adesso tocca ai daini, immessi “accidentalmente” (spiegazione originale fornita dalla Provincia) nella pineta di Classe. In queste faccende non si “gioca” mai d’anticipo. Si aspetta che la situazione divenga cronica per poi invocare l’intervento dei cacciatori. Una storia strana, specialmente se si considera che negli A.T.C. le associazioni venatorie la fanno da padroni, sovente assieme a quelle degli agricoltori".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso daini, l'Enpa alla Provincia: "Chi ha avuto l'idea di introdurli nella pineta?"

RavennaToday è in caricamento