Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

Marina di Cervia, rigettato l'appello: il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Afferma il Comune: "Confidiamo nel felice esito delle altre cause pendenti, e soprattutto nella rinascita di un comparto fondamentale per la città di Cervia quale quello del Porto Turistico"

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune e rigetta l'appello del Marina di Cervia. Il contenzioso con l’ex gestore del Porto Turistico è giunto ad una svolta quasi definitiva.  Il Consiglio di Stato, con il provvedimento di giovedì, a seguito dell’appello proposto da "Marina s.r.l." contro l'ordinanza cautelare della seconda sezione del Tar di Bologna, ha rigettato l'istanza cautelare proposta dalla stessa Marina di Cervia per la sospensione dei provvedimenti con i quali il Comune di Cervia ha comminato la decadenza della concessione demaniale marittima, si è espresso definitivamente rigettando le istanze dell’ex gestore.

In particolare il Consiglio, entrando nel merito della decadenza della concessione demaniale, ha motivato il rigetto dichiarando che "l’appello non appare, prima facie, supportato da sufficienti elementi di fumus boni iuris, anche con riguardo ai mancati pagamenti di canoni e alle altre contestate inadempienze della appellante concessionaria". Inoltre secondo il Supremo organo di Giustizia Amministrativa "è apparsa condivisibile la valutazione espressa dal Tar emiliano, circa la inesistenza del pregiudizio grave e irreparabile per l’appellante, a fronte dell’interesse generale a una efficiente gestione del porto turistico che, allo stato, appare assicurata dalla gestione temporaneamente affidata ad altro soggetto".

Pertanto, evidenzia l'amministrazione, "il legittimo ed efficace operato dell’amministrazione è stato confermato anche dalla giustizia. Confidiamo nel felice esito delle altre cause pendenti, e soprattutto nella rinascita di un comparto fondamentale per la città di Cervia quale quello del Porto Turistico". "E' una giornata importante per tutta la città - dichiara il sindaco Luca Coffari - abbiamo sempre operato con correttezza e nell'interesse pubblico, con piena fiducia nella Magistratura; la sentenza del Consiglio di Stato conferma la bontà del nostro operato. Questa sentenza, direi storica, ci consente di apporre un importante ed ulteriore tassello per la rinascita e rilancio di tutto il comparto portuale che comunque già con il nuovo gestore provvisorio sta cambiando volto. Ringrazio i funzionari comunali che insieme alla Giunta hanno condotto questa importante vertenza nonché i nostri legali; importante anche il sostegno della Città e di tutti i gruppi consiliari". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Cervia, rigettato l'appello: il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

RavennaToday è in caricamento