Caos rifiuti, Matteucci chiede la riduzione della Tari: "Risolvere i disservizi"

Nel consiglio comunale di giovedì Matteucci interverrà "in maniera più puntuale su questi temi e sulle evidenti responsabilità del gestore del servizio di spazzamento e raccolta rifiuti"

Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, ha depositato mercoledì mattina un emendamento alla delibera sulla Tari che è all'ordine del giorno del consiglio comunale di giovedì pomeriggio. "Di fronte ai gravi disservizi di questi giorni il Comune di Ravenna promuoverà con questo mio emendamento gli atti necessari a decidere una penalizzazione per il gestore del servizio spazzamento e raccolta rifiuti, cioè Hera, e per ridurre di conseguenza la Tari per famiglie e imprese", evidenzia il primo cittadino.

"È ancora del tutto insoddisfacente il servizio di raccolta delle campane :vanno svuotate al più presto e comunque in queste ore è indispensabile almeno evitare gli accumuli ai bordi di esse - continua Matteucci -. In generale è indispensabile tornare ai livelli che il servizio di raccolta e spazzamento ha sempre avuto negli ultimi anni nel territorio del Comune di Ravenna. Sono poi ancora in attesa delle garanzie indispensabili per la pulizia della spiaggia".

Nel consiglio comunale di giovedì Matteucci interverrà "in maniera più puntuale su questi temi e sulle evidenti responsabilità del gestore del servizio di spazzamento e raccolta rifiuti. Farò valere le ragioni della comunità ravennate e del Comune , naturalmente nell'ambito delle iniziative che la Legge mi consente. Parlerò anche di questo in consiglio, ma tengo fin d'ora a sottolineare che la procedura della gara che è stata effettuata fa capo ad Hera e non coinvolge sotto nessun profilo, neppure oggi, poteri, competenze e responsabilità del Comune di Ravenna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Di fronte all'indagine aperta dalla Procura della Repubblica di Ravenna sulle disfunzioni di questo servizio di pubblica utilità, disservizi che hanno creato disagi e danni ai cittadini e al Comune di Ravenna, esprimo come sempre massimo rispetto e manifesto la volontà di una piena collaborazione del Comune", conclude il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento