rotate-mobile
Cronaca

Vaccini, famiglie ravennati scettiche chiedono altro incontro

I genitori hanno scritto sia al sindaco sia ai capigruppo consiliari ed e' Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna a rendere pubblica la richiesta

Relatori "a priori non interessati" alle posizioni del pubblico; "dichiarazioni di comodo"; "arbitrarietà" dell'Ausl Romagna e "totale ipocrisia" da parte del sindaco. Tornano alla carica una trentina di famiglie ravennati quantomeno scettiche rispetto all'obbligo vaccinale. Puntando il dito all'indirizzo dell'incontro con l'amministrazione comunale e i dirigenti dell'Azienda sanitaria dello scorso 11 settembre. E rinnovando la richiesta di un colloquio con il primo cittadino Michele De Pascale.

I genitori hanno scritto sia al sindaco sia ai capigruppo consiliari ed e' Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna a rendere pubblica la richiesta. Tra le tante "stranezze" a loro dire emerse dall'incontro, il tenere nascosti i dati ufficiali dell'Aifa: nel triennio 2014-2016 le dichiarazioni di reazioni avverse al farmaco esavalente sono rispettivamente 1.857, 992 e 702, di cui 168, 144 e 142 gravi. "Non e' ricorrendo a minacce di dubbia legittimita' costituzionale- concludono- che si convince un genitore scettico che chiede di essere informato correttamente". Ancisi da presidente propone come sede dell'incontro la commissione Sanita'. (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, famiglie ravennati scettiche chiedono altro incontro

RavennaToday è in caricamento