rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Faenza

Catturata la banda dei distributori di benzina, 6 colpi messi a segno in un mese

I malviventi armati di pistola avevano preso di mira le aree di rifornimento lungo l'autostrada A14 e un bed&breakfast situato fuori dal casello di Faenza

Sono durate un anno le indagini della Polizia stradale, che è riuscita ad arrestare i componenti della banda che, la scorsa estate, aveva messo a segno una serie di rapine ai danni delle aree di rifornimento lungo l'A14. Ad essere ammanettati, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, sono stati un 31enne, la sua compagna 29enne e un 26enne, quest'ultimo già in carcere a Forlì per altri reati.

Secondo quanto emerso dalle indagini nel trio, gravitante nell'imolese, la donna era l'autista del gruppo e accompagnava i due uomini nei pressi dell'obiettivo da rapinare. I due uomini, uno dei quali armato di pistola, entravano in azione nelle ore notturne prendo di mira gli addetti al rifornimento e il loro borsello coi contanti. Mediamente ogni rapina fruttava ai malviventi 2mila euro.

Tra il 13 luglio e il 12 agosto dello scorso anno erano stati 6 i colpi messi a segno: le aree di servizio di Santerno Ovest sita sulla A/14, la Metauro Est sita sulla A/14, la San Pelagio Ovest sita sulla A/13, la Foglia Ovest sita sulla A/14, Metauro Est sita sulla A/14 più un ultimo colpo ai danni del titolare di un bed&breakfast situato nei pressi del casello autostradale di Faenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catturata la banda dei distributori di benzina, 6 colpi messi a segno in un mese

RavennaToday è in caricamento